giovedì 13 dicembre 2007

Le stelle ci guidano, oppure no?


Da quando esiste l’uomo, esistono le pratiche divinatorie, basate su eventi naturali, interiora di animali, fumo di diverse piante, ciottoli da lanciare ed altro. In tutte le civiltà conosciute si trova inoltre un tipo di divinazione basata sulla posizione delle stelle visibili.

Oggi la lettura delle interiora è caduta in disuso (con grande gioia di polli e piccioni), le piante da fumo si sono convertite in attività ‘ludico-ricreativa’, mentre ha tuttora grande seguito la lettura delle stelle, ovvero l’astrologia.

Lo zodiaco occidentale (che non è lo stesso usato da altre civiltà) e la pratica dell’astrologia risalgono ai Babilonesi. La struttura attuale dei segni zodiacali risale invece a Tolomeo, e si tratta di costellazioni ottenute unendo (con molta fantasia) le stelle visibili fino a formare dei disegni che raffigurano oggetti, personaggi e miti. I segni zodiacali, per darne una definizione semplice, sono le dodici costellazioni Tolemaiche toccate dal sole durante il suo annuale moto apparente sulla volta celeste, ed il segno zodiacale di una persona è la costellazione ove si trovava il sole al momento della nascita.

A questo punto ci sono un paio di cose da chiarire:

1 - i segni zodiacali usati dagli astrologi moderni continuano ad essere quelli di Tolomeo, mentre oggi, a causa della precessione degli equinozi, sarebbero spostati di circa un mese, con un 13° segno, Ofiuco, a fine novembre.

2 – le costellazioni dei segni zodiacali, che durano tutti circa un mese, occupano spazi della volta celeste molto diversi. In realtà, quindi, per riflettere l’effettiva posizione del sole al momento della nascita, i ‘segni’ non dovrebbero durare tutti 1 mese, ma alcuni pochi giorni, altri fino ad oltre 2 mesi.

Per ribattere a questi punti, l'astrologia moderna afferma di utilizzare una suddivisione arbitraria del cielo, che (ovviamente) nulla ha a che vedere con la reale situazione astronomica odierna.

Perché questa suddivisione arbitraria delle date di nascita in segni zodiacali dovrebbe influenzare il nostro destino? Per la scienza non esiste un fenomeno fisico che possa spiegare la validità degli oroscopi, mentre gli astrologi affermano che i loro profili e le loro previsioni soddisfano i clienti.

Vari studi, condotti in tutto il mondo, dimostrano che in realtà l’astrologia non è in grado predire alcunché. Famosi astrologi, messi alla prova in condizioni controllate, hanno fallito, e sistemi di generazione casuale di profili astrologici (ad esempio
http://www.cicap.org/piemonte/oroscopo/oroscopo.php) ottengono alti livelli di gradimento da parte dei ‘clienti’ – come questo sia possibile sarà materia per un’altra chiacchierata.

Da Il Novese, Giovedì 13 Dicembre 2007, Numero 45

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...