giovedì 17 gennaio 2008

Houdini e Conan Doyle: nemiciamici


Harry Houdini grande mago, artista dell’evasione e straordinario prestigiatore, e Sir Arthur Conan Doyle, autore e creatore di Sherlock Holmes: due personaggi che tutto il mondo conosce. Ma forse non tutti sanno che….
Entrambi si interessarono di spiritismo, fenomeno che all’epoca in cui vissero, agli inizi del 1900, era molto diffuso. Erano entrambi profondamente interessati allo Spiritualismo; tuttavia, i loro punti di vista differivano completamente. Houdini era lo scettico, lo scopritore delle frodi psichiche; Doyle il credente, il San Paolo dello Spiritualismo. Come queste due persone siano divenute amici affezionati e poi nemici mortali, è una storia affascinante che vale la pena di essere letta:
http://soalinux.comune.firenze.it/holmes/houdini.htm

Il termine ‘spiritismo’ raggruppa una serie di fenomeni nei quali si verificano eventi di cui non si può identificare la causa fisica (sedute medianiche, tavoletta ‘Ouy-Ja’, scrittura automatica, e tanti altri), attribuiti da chi li presenta agli ‘spiriti’, a volte di famosi personaggi del passato.

Houdini spese molto tempo a sbugiardare falsi medium, e come lui molti altri ‘indagatori del mystero’ come James Randi (www.randi.org) o Massimo Polidoro (www.massimopolidoro.com). Ancora oggi però esistono molti sedicenti ‘medium’ capaci (ovviamente in cambio di denaro) di portarci le voci ed i consigli dei nostri defunti. Ovviamente i pochi tra questi medium che si sono sottoposti a verifiche obiettive hanno miseramente fallito, mentre la maggior parte semplicemente rifiuta ogni controllo…. Chissà perché!

Magari un altro giorno parleremo di qualche caso in particolare. Se volete un argomento specifico, scrivetemi. Nel frattempo, chi volesse approfondire la spiritismo può visitare l’enciclopedia del CICAP:
http://www.cicap.org/new/enciclopedia_argomenti.php?id=357

Alla prossima!

Da Il Novese, Giovedì 11 Gennaio 2008, Numero 2

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...