giovedì 10 luglio 2008

Scie chimiche



Ringrazio Simone Angioni (Dottore in Chimica, svolge attività di ricerca all'Università di Pavia) che ha scritto questo articolo.

Sarà capitato a molti lettori di alzare la testa verso il cielo durante qualche giornata particolarmente serena e notare dei velivoli rilascianti vistose scie bianche. Non è raro osservare quotidianamente decine di queste scie incrociarsi fino a formare interi reticoli. Chi è sempre stato certo che tutto questo fosse provocato dal normale volo di aerei di linea, forse non conosce la teoria delle scie chimiche.

Questa teoria sta prendendo piede in Italia da almeno un anno raccontata in modo acritico da vari mass media. Secondo i sostenitori di questa teoria quelle scie sarebbero composte da sostanze chimiche tossiche per l’uomo e verrebbero diffuse da aerei militari controllati da una lobby segreta di persone (una sorta di Governo Ombra Mondiale).
Chiaramente questa lobby è molto furba, infatti, gli aerei militari del Governo Ombra sono perfettamente mimetizzati da aerei di linea e la scia chimica viene rilasciata in modo da essere in tutto e per tutto identica alle comuni scie di condensa.

Queste ultime sono note dagli anni ’20 del secolo scorso e sono composte da piccoli cristalli di ghiaccio generati dal passaggio di un aereo in alta quota. Le scie di condensa sono innocue essendo composte esclusivamente da acqua congelata a causa delle basse temperature in quota. I sostenitori dell’esistenza delle scie chimiche cercano quindi di trovare “L’anomalia” che consenta di riconoscere inequivocabilmente una comune scia d’acqua da una terrificante scia chimica, nella ricerca incessante del “L’anomalia” non riescono a rendersi conto che una teoria del genere è inconsistente per definizione.

Sarebbe, infatti, estremamente ridicolo che un governo ombra che vuole distruggere l’umanità, irrori di sostanze chimiche la gente in pieno giorno con scie visibili a decine di km di distanza; Inoltre se le scie fossero composte di sostanze chimiche tossiche queste dovrebbero ricadere al suolo (cosa che non avviene per l’acqua che invece evapora) quindi i nostri cortili dovrebbero essere tutti ricoperti da una misteriosa polverina bianca assassina, da questo se ne deduce che se un’operazione del genere fosse veramente in atto, sarebbe da definire quanto meno inefficace: dopo 10 anni di irrorazione, miliardi di tonnellate di sostanze diffuse nell’atmosfera, milioni di aerei quotidianamente impiegati nelle operazioni siamo ancora tutti vivi e vegeti e anzi l’aspettativa di vita continua a crescere.

Siccome la teoria non sta in piedi i sostenitori del complotto hanno dovuto postulare una rete enorme di categorie lavorative colluse con il Governo Ombra tra queste ne cito solo alcune:
I piloti civili e militari che pilotano gli aerei rilascianti le terribili sostanze; i controllori di volo che gestiscono tutto il traffico di aerei del Governo Ombra parallelo ai normali voli civili; gli scienziati che nei controlli ambientali non dichiarano l’evidente presenza di queste sostanze tossiche; i giornalisti e i registi che inseriscono nelle loro trasmissioni messaggi subliminali con scie bianche su sfondi azzurri (tipo la sigla del TG1 per intenderci); i governi mondiali che sarebbero collusi con il Governo Ombra; nel lungo elenco sono stati coinvolti anche i Testimoni di Geova e Gianluca Grignani, tutti pagati dal Governo Ombra per tacere sulla terribile verità delle scie chimiche.

Io stesso sarei pagato per mentire sul fenomeno, quindi mentre voi terminate la lettura di questo articolo e alzate gli occhi al cielo in cerca di una scia chimica io chiamo il Governo Ombra Mondiale per farmi corrispondere gli straordinari fatti per la stesura di questo testo.

Da Il Novese, Giovedì 10 Luglio 2008, Numero 27

2 commenti:

Anonimo ha detto...

"tutti pagati dal Governo Ombra"

Sono tutti pagati da Veltroni? 0_0

alda

Paolo Acri ha detto...

Lo scorso venerdì 19 settembre 2008 ho partecipato all'interessantissima conferenza CICAP organizzata presso la biblioteca comunale di Novi Ligure.
Sintetizzando, la tesi conclusiva dei sostenitori 'complotto mondiale' presenti in sala è: dal 1996 si vedono in cielo molte più scie, nonostante il traffico aereo non sia aumentato così tanto. La risposta che può dare un contadino è: la memoria vi gioca un brutto scherzo; prima del 1996 alzavate gli occhi al cielo meno di quanto facciate adesso; il cielo di oggi non è così differente dal cielo del 1995...

Ciao!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...