martedì 19 ottobre 2010

Certo che un cielo così....

... fa pensare....

Tranquilli, non sono diventato di colpo sciachimista.

Semplicemente ho notato il cielo velato, con diversi tipi di nuvole e scie (di condensa, ovvio), e mi sono venute in mente un paio di considerazioni.

La prima è che sicuramente stiamo inquinando il nostro pianeta. Oggi era una giornata adatta alle contrails, ed era incredibile quanti diversi aerei solcavano i nostri cieli. Anche se non vanno a bario o morgelloni, consumano comunque del kerosene, e proprio bene all'ambiente non fa....

La seconda è che uno 'spettacolo' del genere, se non si ha un minimo di competenze scientifiche (e si è traviati da cattivi maestri), può dare adito a sospetti. Basta comunque informarsi con intelligenza (e quindi ignorando certi nemici delle cisterne...) ed è facile arrivare a comprendere il fenomeno.

Alla prossima.

1 commento:

Gianni Comoretto ha detto...

In quella foto vedo 3, forse 4 scie. Che significa che nell'ultima ora sono passati altrettanti aerei a quote adatte alla formazione di scie (gli altri 8-10 che erano a quote diverse ovviamente non han lasciato traccia).

Oggi qui il cielo è azzurro cobalto, con qualche puntino bianco con una breve scia. Esteticamente è tutta un'altra cosa, ma ovviamente l'inquinamento è esattamente lo stesso.

Francamente mi fa pensare all'inquinamento molto di più quando mi affaccio alla finestra, e vedo una fila ininiterrotta di auto che procede se va bene a 20 all'ora. O la cappa di caligine che vedi da Piazzale Michelangelo in certi giorni. O la "scia" che stamane lasciava un SUV mal carburato, e che io dietro, con il mio motorino elettrico, mi respiravo.

Ho il sospetto che le scie van molto di moda perché è qualcosa che si vede bene e non è colpa tua, facile dar la colpa e sentirsi "puliti".

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...