martedì 7 dicembre 2010

Astrologia...

Ieri sera (6 Dicembre) sento i titoli del TG5 delle 20, e mi viene un mezzo attacco: l'astrologia avrebbe anche una base scientifica. (al minuto 1 e 0 secondi di questo video).

COSA AVETE DETTO??????
Non ci credo, devo sentire il servizio.... (al minuto 27 e 40 secondi del video indicato sopra).

Alla fine, cosa hanno fatto? Hanno preso una notizia di non estremo interesse scientifico (uno studio che sembra dimostrare un qualche legame tra stagione di nascita ed alcuni elementi del carattere), che non ha nessuna relazione con l'astrologia (cosa detta di sfuggita anche nel servizio), e la hanno usata per 'confezionare' un megaspottone pubblicitario per i soliti libri degli astrologi che stanno riempiendo le librerie per Natale.... come se  ne avessero bisogno di pubblicità...

Ma perchè lo fanno? Forse che l'editore dei libri in questione è del gruppo Fininvest?

Meno male che in libreria si può trovare anche questo libro. Ci sarà da scavare in mezzo alla fuffa imperante, ma ne vale la pena....


PS: l'amico Andrea Frova, al quale ho segnalato il servizio, mi ha risposto:
Grazie dei riferimenti, avevo sospettato che il collegamento fosse proprio quello. Elena Dusi su Repubblica ha riportato la notizia, con alcune frasi in comune con il video. Benché lei abbia detto con molta chiarezza che l'astrologia non c'entra niente, il video addita bene il pericolo che certe notizie possano essere strumentalizzate per i soliti indebiti fini di lucro.

Circa il contenuto dell'esperimento, non mi pare che sia di livello così eccelso da meritare un Nature. Il fatto invece che nei mesi di plasmazione del cervello giochino in modo determinante gli stimoli ambientali, temperatura, umidità, illuminazione, ecc., mi sembra quasi scontato. Basta pensare al fatto che i neonati mostrano una predilezione per la tonalità in musica (recenti esperimenti delle neuroscienze), probabilmente solo per il fatto di essere stati in prevalenza soggetti, da feti, alle vibrazioni della voce materna: infatti le vocali sono tonalmente autoconsonanti essendo formate da una serie di armoniche.

Ti riferisco cosa ne pensava già Galileo dell'astrologia (benché facesse oroscopi per esigenze di lavoro e di cassetta). Scrive di lui l’arcivescovo Ascanio Piccolomini che ne fu amico e lo ebbe ospite a Siena per alcuni mesi subito dopo la condanna: “[dell’astrologia] se ne ride, e se ne burla come di professione fondata sopra incertissimi se non falsi fondamenti”.

Altrettanto ne rideva il buon vecchio Catone il Censore quando - a testimonianza che certe attitudini e idee non sono conquiste moderne, ma patrimonio comune, in tutti i tempi, degli uomini che non rifiutano di pensare - si chiedeva come potesse un aruspice guardare in faccia un altro aruspice senza scoppiare a ridere.


. Wikio

1 commento:

talligalli blog ha detto...

dunque io sono nato nell'anno del topo ritieni che tale segno possa andare in contrasto con il mio ascendente? Lol Pensare che esistono beoti che comprano temi natali per sapere chi avevano in quinta casa, ma con tutte queste case pagheranno almeno l'ici?

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...