mercoledì 22 settembre 2010

Eppure qualcuno ci casca....

Cari lettori,
copioeincollo una splendida mail ricevuta da qualche 'volpino', che grazie al costo zero del mezzo informatico, spera (ed in qualche modo riuscirà) di accalappiare qualche gonzo.

Eppure basta leggere cosa vi è scritto per iniziare a ridere.... ergo, prima di cliccare qualsiasi link, leggere ed accendere il cervello!

http://www.cartasi.it/immagini/brandCartasi2.gif
Gentile utente Cartasi,

Noi di CartaSi ha deciso che abbiamo bisogno di un modo piu sicuro per i nostri clienti di utilizzare le loro carte di credito / debito.
Percio chiediamo che tutti i nostri clienti attivare Verificare da Visa (visto per i nostri clienti utilizzano) e MasterSecure Codice (per i nostri clienti Mastercard)
Questo passaggio di sicurezza vi aiutera a negozio e pagare on-line e nei negozi con una password uniqe che si setup in questo processo.Tale attivazione e importante per essere completate il piu presto possibile per evitare il blocco dell'account o perdita di dati, il processo non richiedera piu di 5 minuti del tuo tempo. Seguire i link qui sotto per completare l'attivazione:
hxxxs://security.cartasi.it/vbv-msc/amx-msd.pdx


Cordiali saluti Dipartimento Sicurezza CartaSi
http://www.tauntonleisure.com/rte_img388.jpg 

sabato 11 settembre 2010

Philadelphia Experiment


Nel 1943 la marina statunitense decise di tentare un esperimento (conosciuto come “Philadelphia Experiment” o “Project Rainbow”) sulla base della teoria del “Campo Unificato” di Albert Einstein, che metteva in relazione i campi magnetici e gravitazionali con altri fenomeni subatomici. Secondo un’interpretazione di questa teoria, applicando un violentissimo campo magnetico ad un corpo, se ne provocherebbe la sparizione. L’esperimento fu effettuato sulla nave USS Eldridge.
A bordo vennero montati dei generatori di magnetismo di tipo de-gausser; la nave divenne evanescente fino a scomparire in una luminosità verdastra. Ma il campo magnetico aveva alterato anche fisiologia ed equilibri psichici dell’equipaggio. Si racconta addirittura che la nave riappari’ in un altro porto per poi tornare dov’era. Inoltre meta’ dell’equipaggio impazzì ed alcuni presero fuoco, mentre altri divennero invisibili.

Questo e’, per sommi capi, ciò che sostengono coloro i quali ritengono che questo esperimento abbia davvero avuto luogo. Chi vuole leggere il resto del ‘resoconto’ di questo segretissimo esperimento, lo può facilmente trovare (in varie versioni) sul web, per esempio nel sito www.roswell.it.

L’idea è perfetta per un film, ed infatti ne hanno fatto addirittura due, uno nel 1984, ed uno nel 1993.

Riporto un paio di commenti tratti dal sito citato in precedenza. Max scrive (e personalmente sottoscrivo):
Fantastico. Si sperimenta una tecnologia potenzialmente pericolosa subito su una nave di 1200 tonnellate con equipaggio al completo e non su un modello in scala (per vedere se funziona) e non su una gabbietta con canarino o bertuccia (per testare se danneggia le forme viventi rilocalizzandole all’interno di corpi solidi o inducendo qualche patologia). Ma scherziamo! Come si possa credere a queste cose è questo il vero mistero.

A questo risponde Olivetis:
Prima di sperimentarlo su umani, compresa nave e tutto il resto, vennero condotte prove su oggetti e animali, con risultati negativi ( animali scomparsi, altri bruciati, altri ancora incastonati intimamente nelle gabbie che li conteneva). Tutto sotto la supervisione di Nikola Tesla (l’ideatore del sistema di “invisibilità” e “teletrasporto”), il quale, visti i risultati, volle interrompere subito gli esperimenti, ripresi poi in segreto dalla marina americana…sugli esseri umani…militari…sacrificabili?

Tipico atteggiamento complottista… la marina militare è cattiva, se poi è americana tanto peggio, ed i militari sono ovviamente sacrificabili…

Comunque, dal punto di vista scientifico, l'apparato teorico citato nell'esperimento sarebbe pura pseudoscienza, e avrebbe solo vaghi collegamenti con la teoria dei campi unificati einsteiniana, o con gli studi di Nikola Tesla. Solo nell'ottobre del 2006 alla Duke University  si sarebbe riusciti ad ottenere un effetto simile a quello presupposto dall'esperimento, su scala molto ridotta e solo per quanto riguarda alcuni tipi di microonde elettromagnetiche.

Einstein lavorò per la Marina negli anni quaranta, ma solo riguardo ad alcuni progetti relativi a ricerche teoriche sulle esplosioni, mentre Nicholas Tesla (altro scienziato coinvolto nel progetto) all’epoca dei fatti era già scomparso.

Dal punto di vista storico e documentale, vi sono fonti controllabili sulla vicenda. Tutti i racconti sono rimaneggiamenti delle pubblicazioni precedenti, che avrebbero avuto origine da trafiletti comparsi su giornali d'epoca, a loro volta privi di documentazione.

Un personaggio ‘chiave’ della storia è Alfred Bielek . Nel 1990, durante una conferenza, confermò l'avvenimento dell'esperimento dichiarando di avervi partecipato, e di esserne uno dei pochi sopravvissuti. La sua storia ha dell'incredibile, visto che afferma di essersi trovato catapultato nel futuro, poi fatto tornare indietro nel passato esattamente come nell'omonimo film, per tentare di spegnere l'apparecchiatura a bordo della nave.

Ad una verifica da parte di fan e appassionati, emerse rapidamente che Bielek non si trovava nemmeno nelle vicinanze di Philadelphia, che aveva cambiato la propria versione dei fatti decine di volte, che i fatti riportati non coincidevano con altri dati verificabili e che aveva già in passato prodotto documentazione falsa per supportare i propri discorsi. Ciononostante, Bielek ottenne una discreta esposizione mediatica per quasi un decennio, intraprendendo una redditizia attività di conferenziere. E in molti sono coloro che gli credono...

Insomma, questo ‘esperimento’ non ha basi scientifiche, non ha prove documentali, non ha testimoni (attendibili), è in contrasto con tutti i dati obiettivi disponibili.

Quindi, ovviamente, è vero…. Oppure no? Voi che dite?

Pubblicato su Il Novese n. 31 del 9 Settembre 2010

Venerdì 17??? Festeggiamo!!!


Ricordate il Venerdì 17 del Luglio 2009? Quest'anno si ripete, con la Seconda Giornata Nazionale Contro la Superstizione, organizzata ovviamente dal CICAP.

A Novi Ligure (AL) ci troverete dalle 17.17 alle 19.30 (circa) al Caffè Gel, in Corso Italia, ottimo per un aperitivo o per uno squisito gelato.

Ma sopratutto potrete anche cercare di ottenere il diploma di NON Superstizioso!
Dovrete solo rispondere ad un test, e se il risultato è positivo, superare poche semplici 'sfide alla sorte'...
Vi aspettiamo!

ATTENZIONE!!!!

Tutti quelli che verranno al Caffè Gel segnalando un mystero o una superstizione del Novese (con foto, riferimenti, informazioni atte ad indagare la cosa, o semplicemente per riportare la notizia) riceveranno in omaggio una copia storica della rivista del CICAP Scienza e Paranormale.

11 Settembre

In memoria.



martedì 7 settembre 2010

Ma cosa aspettate? Iscrivitevi! (Aggiornato)

Essendo abbonato ad una rivista del gruppo RSC, mi capita di ricevere offerte di vario tipo.

Questa ve la segnalo come qualcosa che meriterebbe una denuncia per il contenuto di scempiaggini oltre la media... quello che mi deprime è che se organizzano tale seminario, è certo che ne hanno il loro buon tornaconto.
Come classificare chi lo organizza? Truffatori? O gonzi più gonzi degli altri?

Lascio ai miei lettori la decisione....

Di seguito il testo dell'offerta. Grassetti miei.

Astra - il primo mensile di astrologia - ti ha riservato l'opportunità di partecipare al seminario di teoria e pratica per comunicare con l'aldilà: imparerai i modi attraverso i quali è possibile entrare in contatto con il mondo degli spiriti superiori e di coloro che hanno lasciato il loro corpo. La spiegazione di ogni argomento verrà sempre seguita da una discussione collettiva, esercizi di gruppo, meditazioni e visualizzazioni.

Il seminario si terrà a Milano il 23-24 ottobre 2010

Termine delle iscrizioni: 30 settembre 2010

Aggiornamento ore 19.20
Tutte le informazioni a questo link. Il costo è alla portata di tutti: 200 €....  e ci sono altre 'interessanti' opportunità! Penso che mi metterò a piangere....

domenica 5 settembre 2010

Ho un poeta in famiglia....

La cosa non interesserà granchè i miei lettori, ma orgoglio di padre impone la pubblicazione di quanto scritto tra ieri ed oggi dall'erede, undici anni, che inizierà le medie il prossimo 13 Settembre.
Tutta farina del suo sacco, senza trucchi e senza inganni...

Se vi piacciono, commentate, ne sarà felice.


L'Estate

All’alba dietro alle colline il sole nasce
Il gallo aiuta il sole a svegliare le persone
Al pomeriggio il sole si diverte a giocare
Ma di notte il sole deve andare a letto
E sua sorella la luna prende il suo posto.
Le stelle l’aiutano e le lucciole illuminano la terra.

By Giorgio Casonato, 4 Settembre 2010



La foresta

In primavera  gli alberi sono vestiti di fiori 
In estate  le foglie  diventano gialle  rosse e arancioni
In autunno le foglie diventano pesanti e cadono a terra
In inverno gli albero  si vestono di neve
Ma  comunque in primavera ricomincia tutto da capo e sempre cosi sarà

By Giorgio Casonato, 5 Settembre 2010

venerdì 3 settembre 2010

Sakineh Mohammadi Ashtiani


Io non so che cosa questa donna abbia fatto di cosi' terribile. Da quanto capisco, alla peggio ha avuto quello che da noi si chiama 'scappatella'.

Eppure, questo e' sufficiente per una condanna a morte, per lapidazione. Seppellita fino al collo, bersagliata da pietre 'non troppo grosse ne troppo piccole'. In modo che soffra a lungo.

Io sono dalla sua parte. La sua morte, che sia per lapidazione o altro, e' una pena spropositata per una 'colpa' che, se fosse uomo, per quella 'cultura' avrebbe ben altro 'peso'.

Purtroppo questo post non servira' a nulla, ma voglio comunque che si sappia che per me uomo e donna hanno stessi diritti e stessi doveri, e che uccidere Sakineh e' una barbarie.

Siamo tutti Sakineh. Viva Sakineh.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...