giovedì 15 dicembre 2011

Cristalli magici


Cercando nella rete si trova di tutto. Per esempio, per la ‘cristalloterapia’ si può trovare questo brano:
Fra le terapie naturali o dolci la cristalloterapia è forse una delle meno diffuse rispetto, ad esempio, al reiki, ai fiori di Bach, all’aromaterapia, alla musicoterapia e a molte altre ancora.

La cristalloterapia affonda le sue radici nel passato più remoto dell’essere umano. Fin dai tempi più antichi, infatti, i cristalli venivano utilizzati per creare amuleti, portafortuna, oggetti vari a scopo ornamentale – cosa che accade anche oggi seguendo il gusto di un’epoca passata o secondo forme più moderne – con il preciso intento di proteggere la persona che li portava durante la caccia, le battaglie, contro i nemici, gli spiriti maligni o il malocchio (e, quindi, nel loro pieno significato magico ed esoterico). Oltre a ciò i cristalli erano impiegati anche contro malattie e disturbi di vario tipo: venivano infatti ridotti in polvere per realizzare pozioni che potevano essere somministrate al paziente. Il potere terapeutico dei cristalli è infatti dato dal contenuto minerale: ferro, sodio, calcio, silicio, manganese e molti altri componenti ancora che ne facevano un rimedio naturale ed efficace.

In queste frasi l’unica cosa con un qualcosa di verificabile è che i minerali contenuti nei cristalli, se ingeriti nelle opportune forme, possono essere utili in certe patologie.

E’ anche vero che i cristalli sono stati usati (e lo sono tuttora) come amuleti ed oggetti ornamentali. Anzi, sono sicuro che il 100 % delle mie lettrici possiede o vorrebbe ricevere qualche cristallo, per esempio un diamantino, magari incastonato in un anello…

Tuttavia, diciamolo subito, le pretese proprietà terapeutiche attribuite ai cristalli non sono MAI state provate. Esiste di certo il famoso ‘effetto placebo’, che per chi crede in certe cose può essere di supporto, ma che non è legato ad un cristallo particolare, ma solo all’auto convincimento che quel pezzetto di roccia ‘fa bene’. Un sasso qualsiasi, o un pezzo di carta scarabocchiato avrebbe lo stesso effetto.

Lo stesso sito da cui ho tratto il brano precedente scrive:
La medicina moderna è normalmente poco propensa a dare credito alla cristalloterapia e, quindi, all’uso dei cristalli, in quanto sostiene che essi abbiano uno scarso beneficio se semplicemente posti sul corpo. Questo atteggiamento è più che naturale, in quanto questa terapia non ha effettivi riscontri scientifici.  Certo, per alcuni tipi di malattie o per disturbi molto gravi la cristalloterapia raramente si rivela efficace, per cui è assolutamente indispensabile rivolgersi al medico e alla farmacologia: non è certamente la panacea per tutti i mali.

Verissimo: questa terapia NON HA RISCONTRI. Ovvero, NON funziona. Il sito mette giustamente in guardia i propri lettori dall’affidarsi ai cristalli per patologie gravi, visto che ‘raramente’ (io direi MAI) si rivela efficace. Altri siti invece suggeriscono addirittura di usare la tal pietra in caso di appendicite.

Certo che il cristallo giusto può essere di aiuto in certe patologie, dove l’effetto placebo (sempre se si crede ai poteri dei cristalli) può aiutare ad affrontare un malessere non dovuto a reali problemi fisici.
Ritengo che anche se una non crede nei cristalli, ricevere in regalo una parure di rubini aiuti molto la propria autostima e migliori l’umore. Se non ci credete, fate la prova…

Non tutti i cristalli sono uguali, perché ci sono delle ‘pietre’ molto particolari, che hanno un reale effetto medico e che funzionano a distanza. Queste ‘pietre’ sono utilizzate negli ospedali di tutto il mondo. Sono elementi che emettono radiazioni, utilizzati per distruggere certi tipi di tumore. Non sono ‘pietre’ da tenere sul comodino o da portare al collo, ma sono dotate di un reale potere curativo. Sono questi i veri ‘cristalli magici’, chiedete a chi grazie a questi oggi è guarito.

Alla prossima.

Da  Il Novese, numero 45, Giovedì 15 Dicembre 2011

. Wikio

3 commenti:

gg ha detto...

Quest'anno a Natale chiedo allo SMOM un bel diamante taglio a cuore di 15 carati. Lo voglio regalare alla morosa.Poi documento tutto...quasi tutto... :)

Claudio Casonato ha detto...

E poi dicono che i cristalli non funzionano... :-)))

Mauro ha detto...

Però serve un'indagine di genere approfondita: funzionano quasi solo sulle donne :D

Saluti,

Mauro.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...