giovedì 7 giugno 2012

Tragedie e sciroccati


L’Italia è paese sismico, si sa, e così succede che ci siano terremoti. Non è una caratteristica solo del nostro paese, tutto il mondo è più o meno a rischio. Quando succede, succede, adesso è toccata all’Emilia, e l’unica cosa da fare è rimboccarsi le maniche e ricostruire, magari in modo antisismico. Infatti l’unico modo per minimizzare i danni dei terremoti è fare prevenzione ed informazione.

Adesso i nostri connazionali colpiti hanno bisogno di solidarietà, materiali, soldi. E di buona volontà.
Sicuramente non hanno bisogno di tutte le FESSERIE che come sempre dopo un disastro iniziano a rincorrersi in radio, TV ed internet. Questi disastri, purtroppo, oltre ai danni materiali scatenano la ‘fantasia’ di sciroccati di vario tipo che trovano divertente mettere in giro informazioni FALSE. Se questi andassero a spaccare pietre con la testa sarebbe molto meglio per tutti (tranne che per le pietre). Se invece credono veramente a quello che dicono… dimostrano un ignoranza abissale, e farebbero meglio a stare zitti e studiare.

Quelle che seguono sono alcune delle scempiaggini che ho letto in questi giorni:

Il terremoto è stato provocato da un complotto, utilizzando le onde di HAARP contro la pianura Padana. (FESSERIA. Haarp è un programma di studio dell’atmosfera che usa emissioni radio a bassa frequenza che non possono certamente scatenare terremoti, e nemmeno le altre cose che gli attribuiscono).

Esiste un accordo tra scienziati e governo per sottostimare la magnitudo del sisma per non pagare risarcimenti. (BUFALA. I risarcimenti non dipendono dalla magnitudo ma dai danni causati. E poi il governo italiano avrebbe controllo anche sui sismologhi del resto del mondo?).

Esiste un legame tra il decreto legge sull'assicurazione anti-calamità ed i terremoti in Emilia. Il governo sapeva del sisma e si è premunito. (Oddio… non era più semplice avvisare la popolazione e mettere tutto in sicurezza?)

Il sisma è stato causato dalle operazioni di Fracking in val Padana. (IMPOSSIBILE. E’ vero che il fracking può scatenare sismi, il punto è che NON si sono MAI fatte operazioni di questo tipo in Italia).

Il terremoto è il risultato di test segreti militari. (BUFALA. Ma perché mai i militari dovrebbero scatenare un sisma in Emilia? E usando quale sistema sconosciuto alla scienza? Sparare queste fesserie senza la minima prova è da ricovero…).

Il sisma è colpa del deposito sotterraneo di gas di Finale Emilia. (COME? Ma se non esiste… E’ solo stato progettato.)

Vi risparmio quelli che hanno tirato in ballo Nostradamus, i Maya, Nibiru, le eclissi di sole e tutte le altre stupidate lette in giro…

La cosa forse più grave è che c’è chi afferma che i terremoti sono prevedibili. MAGARI! Ma qualcuno può veramente pensare che se questa possibilità esistesse non sarebbe sfruttata? 

Purtroppo non esiste un metodo per predire quando e dove succederà un terremoto, almeno non preciso a sufficienza da poterlo usare in pratica. Si può certamente dire che prima o poi un sisma colpirà la Calabria, oppure la California, ma per poter usare questa informazione bisogna anche essere in grado di dire esattamente DOVE e QUANDO, entro limiti usabili. Che facciamo? La Calabria è a rischio, la evacuiamo ed aspettiamo? Quanto? Un anno, dieci, cento? Oppure lanciamo l’allarme per 24 ore, panico generale, poi non succede niente e si torna a casa?

Insomma, non mancano le fesserie, che vengono rilanciate, ripetute, urlate. Ma per quanto vengano ripetute, anche dai tribuni di turno, sono e restano FESSERIE.

I terremoti sono fenomeni naturali, sono sempre successi e non c’è (ancora) modo di prevederli. L’unica difesa è la prevenzione.

Alla prossima.

Da  Il Novese, numero 22, Giovedì 7 Giugno 2012

PS: 45500. Un SMS da 2 Euro per la Protezione Civile e l'Emilia. Questo è sicuramente meglio che sparare fesserie a caso....

. Wikio

2 commenti:

Mauro ha detto...

In realtà il facking può provocare smottamenti e frane (anche di enormi dimensioni) ma non sismi (d'accordo per chi ne è vittima non c'è differenza, ma a livello geologico la differenza c'è eccome).

Comunque tutti questi catastrofisti se ne sono fatta sfuggire incredibilmente una di teorie adatte a loro: http://pensieri-eretici.blogspot.de/2012/05/i-catastrofisti-perdono-colpi.html ;)

Saluti,

Mauro.

Claudio Casonato ha detto...

Mauro, mi tocca contraddirti. Sismi, anche se di lieve entità, provocati, o meglio facilitati, da operazioni di fracking sono descritti in letteratura.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...