venerdì 2 novembre 2012

MANIFESTO DEL MOVIMENTO DEBUNKER ITALIANO

Perché lo fai?

E' la domanda che mi fanno spesso amici, conoscenti e parenti quando scoprono che passo parte del mio tempo su Internet a litigare con complottisti e fuffari e si accorgono che in cambio generalmente ne ricavo insulti e minacce di vario genere - basta fare una ricerca su Google con il mio nome (NdR: Fulvio Turvani, autore di questo manifesto che CONDIVIDO al 100%)  per averne conferma.

Il servizio su Simoncini di Striscia la Notizia spiega bene il perché.

La bufala che il cancro si può curare con il bicarbonato è una delle più gettonate dai complottisti (o lo era fino ad oggi: una delle caratteristiche peculiari di costoro è la assoluta capacità di ignorare i fatti, di abbandonare le proprie dichiarazioni per continuare come nulla fosse appena vengono smentiti).
Nella visione complottista il cancro è una malattia che si può curare con rimedi banali ed economici come il bicarbonato. Perché non lo si fa? Perché esiste, a loro dire, il complotto delle case farmaceutiche che vogliono venderci cure inutili e più costose (e sempre a loro dire dannose), come la chemio terapia.

Cosi su Internet è tutto un fiorire di blog che demonizzano la chemioterapia (terapia che ha già salvato una persona nella mia famiglia e sta dando ottimi risultati su un altro familiare) e incensano Simoncini, "spacciatore" di cure del cancro a base di bicarbonato.
Chi è Simoncini è noto a chi segue le vicende complottiste. Per chi non lo conoscesse, consiglio la lettura di questo articolo a cura di Medbunker:

Medico radiato dall'Ordine (fatto quasi unico purtroppo in Italia) e condannato per omicidio colposo per la morte di un altro suo paziente (ma l'accusa iniziale era relativa a 3 pazienti: per due non fu considerato responsabile della loro morte in quanto pazienti terminali; venne però riconosciuto colpevole di avere provocato loro gravi lesioni a causa della somministrazione di bicarbonato: il bicarbonato non è innocuo come molti credono), in libertà grazie all'indulto, ha continuato a tenere conferenze, anche in Italia, in cui pubblicizzava la sua cura.
Ha continuato ad esercitare, non saprei quanto legalmente, all'estero. Ultimamente in Albania.

Le sue teorie come dicevo, sono state ampiamente accolte dal mondo complottista e grazie all'eco procuratagli da siti come "Luogo comune" di Mazzucco, "Tanker Enemy" di Marcianò, "Scienza Marcia" di Penna, Simoncini ha potuto continuare a rendersi visibile e dispensare la sua fuffa a chi, in un momento difficile della propria esistenza, è disposto a tutto per trovare una via di salvezza per se o per un proprio parente, salvo poi accorgersi troppo tardi, come accaduto al ragazzo del servizio di Striscia, che solo di fuffa (per nulla innocua) si tratta.

Ecco che male fanno ed ecco perché ritengo doveroso discutere e dove necessario "combattere" con i complottisti.

Il danno che fanno va ben oltre il riempire pagine e pagine di immani stupidaggini paranoiche.
Ogni volta che questi signori scrivono contro i vaccini, contro la medicina, contro la scienza, un certo numero di persone che avrebbero potuto salvarsi, muore.

Non è solo una sensazione. Vi sono dati statistici che provano ad esempio una relazione tra le campagne antivaccini e l'aumento dei morti, generalmente bambini, a causa di malattie infantili.

Internet è una grande zona di libera parola. Ma libertà di parola non significa che tutto quello che viene detto sia giusto, saggio o corretto.

Purtroppo i cialtroni sanno approfittare più di altri delle libertà loro concesse. Le persone deboli, disperate, disadattate o ignoranti (anche solo in materia) abboccano facilmente e si prestano più o meno consciamente a fare da porta voce e da gran cassa alle loro teorie.

Ecco perché lo faccio, io come molti altri.

Nella speranza di poter raggiungere anche solo una di queste persone. Di poterla portare a riflettere su cosa è reale e cosa è solo fuffa spacciata per realtà.

Se leggendo i miei post, una madre si convince che forse è meglio vaccinare i figli, un paziente che è meglio non credere alle cure miracolose, o anche solo un padre che i figli è meglio portarli in spiaggia anziché tenerli chiusi in casa per paura delle scie chimiche, be' avrò fatto qualcosa di utile contro l'imbecilitta complottista.

(Fulvio Turvani, un debunker)

4 commenti:

Brother Fang ha detto...

http://blogarea.eclisseforum.it/cogitoergosum/2012/11/02/quando-la-non-medicina-uccide/
chiedo venia se spammo il mio blog, ma contiene il mio pensiero su simoncini.

max cady ha detto...

Ogni volta che questi signori scrivono contro i vaccini, contro la medicina, contro la scienza, un certo numero di persone che avrebbero potuto salvarsi, muore.

quoto nella maniera piu' assoluta
complimenti

Claudio Termografia ha detto...

Non solo condivido in pieno quanto avete scritto ma sono fermamente convinto che tutte le persone e siti che avete menzionato anno piena responsabilità della disinformazione che viene fatta e di ogni singolo dramma che vive chi viene raggirato da questi individui.
Non è un problema di libertà di pensiero ma di danneggiare volutamente e deliberatamente altre persone pubblicando menzogne e diffondendo paure infondate

Claudio Casonato ha detto...

Ribadisco, non voglio appropriarmi di meriti altrui.

L'autore è Fulvio Turvani.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...