sabato 30 giugno 2012

I Mostri delle acque

Ebbene si, colto da inspiegabile attacco di presunzione, mi accingo a fare una presentazione in pubblico (beh... si.... insomma, una conferenza) su leggende e realtà che si nascondono nelle acque.

E non solo una volta! Addirittura due!!!

La 'prima' sarà il prossimo Venerdì 6 Luglio, ore 21, presso il Mausoleo della Bela Rosin, in Strada del Castello di Mirafiori 148/7, oppure, in caso di pioggia, presso la Biblioteca civica Cesare Pavese, via Candiolo 79.

Il tutto nell'ambito delle conferenze estive organizzate dal CICAP Piemonte (che rischio che vi siete presi...).

Replicherò poi Giovedì 19 Luglio a Novi Ligure. I dettagli ad un prossimo post...

Speriamo in bene....

PS: visto il contenuto della presentazione si raccomanda vivacemente la partecipazione del pubblico più giovane! Ovvero... portate i bambini!

. Wikio

giovedì 21 giugno 2012

Centimetri di radiazioni


E da quando le radiazioni si misurano in centimetri, vi chiederete? Infatti i centimetri servono a misurare lunghezze, mentre gli effetti delle radiazioni su un organismo si misurano generalmente in SIEVERT

Ci sarebbero molti discorsi parecchio complicati da fare sulle radiazioni ed i loro rischi. Per esempio, la luce solare ed il calore sono radiazioni, come lo sono quelle usate per esami medici come la TAC o le radiografie. 

Diversi tipi di radiazioni portano a danni di diverso tipo, a volte reversibili, come una scottatura, a volte mortali. Alcuni tipi di radiazioni sono più penetranti, e possono avere effetti sul nostro DNA – anzi, si ritiene che queste modifiche casuali del genoma contribuiscano all’evoluzione degli esseri viventi.

Al termine ‘radiazioni’ viene però associata normalmente la parola ‘nucleari’, e questo rende la cosa più paurosa, in quanto legata ad una sinistra nube a fungo. Ma queste radiazioni sono usate in campo medico ed industriale, per la produzione di energia, e radiazioni nucleari di origine naturale sono comunque presenti ovunque, anche nei cubetti di porfido usati per lastricare le passeggiate.

Immagine del NOOA. Clicca per aprire l'originale.
Questo legame tra radiazioni nucleari e guerra, gli obiettivi problemi delle scorie prodotte dalle centrali elettronucleari, ed un lunga campagna contro questo tipo di energia (che non voglio discutere in questa sede) hanno portato ad un atteggiamento molto emotivo e poco razionale verso tutto quello che è ‘atomico’. Il buffo è che TUTTO è fatto di atomi!

Succede quindi che a seguito del grave disastro di Chernobyl si voti un referendum per fermare la costruzione di nuove centrali e si finisca per spegnere quelle già in funzione, mossa decisamente inutile visto che una centrale nucleare in funzione o spenta ha praticamente lo stesso livello di pericolo…

Succede anche che la gente, in genere per scarsa conoscenza dell’argomento ed in alcuni casi per vera e propria malafede, prenda notizie che parlano di una cosa e le usi per attaccarne un’altra.

Un caso clamoroso è quello di un diagramma del NOAA, un ente USA che si occupa di ricerche marine ed atmosferiche, diffuso su Facebook con questo commento:
Ecco un grafico che mostra i livelli di contaminazione radioattiva presenti nell’oceano Pacifico in questi mesi trapelato dalla Noaa. Immagine spaventosa.
Il nostro mondo globalizzato farà si che tutti verremo a contatto con tali radiazioni, infatti gli scambi internazionali di pesce ma non solo faranno si che le radiazioni entrino nella catena alimentare e la risalgono fino all'uomo.

Ovviamente il diagramma è relativo al disastro di Fukushima, in Giappone, dove un terremoto e susseguente tsunami hanno provocato gravissimi danni, tra cui il danneggiamento di una centrale nucleare. Un vero disastro, con gravi conseguenze anche per il rilascio di materiale radioattivo dalla centrale colpita.

Ma nel diagramma c’è una scala di misura in centimetri. E come detto, le radiazioni non sono lunghezze. Quindi questo diagramma cosa mostra? E’ forse un falso?

Il diagramma è vero, e si riferisce proprio all’evento di Fukushima, ma NON alle radiazioni (che sono comunque un grave problema), bensì all’altezza prevista dell’ondata di tsunami a seguito del terremoto. E le altezze si che si misurano in centimetri! Questa è la pagina del NOAA dove potrete trovare i dettagli.

Il disastro di Fukushima non merita di essere avvilito da queste ‘bufole’. Se si vogliono portare dati su un problema reale, meglio che siano dati corretti e precisi. Per esempio quelli che potete trovare all’indirizzo http://unico-lab.blogspot.it/p/speciale-fukushima.html

Alla prossima

Da  Il Novese, numero 24, Giovedì 21 Giugno 2012

. Wikio

giovedì 7 giugno 2012

Tragedie e sciroccati


L’Italia è paese sismico, si sa, e così succede che ci siano terremoti. Non è una caratteristica solo del nostro paese, tutto il mondo è più o meno a rischio. Quando succede, succede, adesso è toccata all’Emilia, e l’unica cosa da fare è rimboccarsi le maniche e ricostruire, magari in modo antisismico. Infatti l’unico modo per minimizzare i danni dei terremoti è fare prevenzione ed informazione.

Adesso i nostri connazionali colpiti hanno bisogno di solidarietà, materiali, soldi. E di buona volontà.
Sicuramente non hanno bisogno di tutte le FESSERIE che come sempre dopo un disastro iniziano a rincorrersi in radio, TV ed internet. Questi disastri, purtroppo, oltre ai danni materiali scatenano la ‘fantasia’ di sciroccati di vario tipo che trovano divertente mettere in giro informazioni FALSE. Se questi andassero a spaccare pietre con la testa sarebbe molto meglio per tutti (tranne che per le pietre). Se invece credono veramente a quello che dicono… dimostrano un ignoranza abissale, e farebbero meglio a stare zitti e studiare.

Quelle che seguono sono alcune delle scempiaggini che ho letto in questi giorni:

Il terremoto è stato provocato da un complotto, utilizzando le onde di HAARP contro la pianura Padana. (FESSERIA. Haarp è un programma di studio dell’atmosfera che usa emissioni radio a bassa frequenza che non possono certamente scatenare terremoti, e nemmeno le altre cose che gli attribuiscono).

Esiste un accordo tra scienziati e governo per sottostimare la magnitudo del sisma per non pagare risarcimenti. (BUFALA. I risarcimenti non dipendono dalla magnitudo ma dai danni causati. E poi il governo italiano avrebbe controllo anche sui sismologhi del resto del mondo?).

Esiste un legame tra il decreto legge sull'assicurazione anti-calamità ed i terremoti in Emilia. Il governo sapeva del sisma e si è premunito. (Oddio… non era più semplice avvisare la popolazione e mettere tutto in sicurezza?)

Il sisma è stato causato dalle operazioni di Fracking in val Padana. (IMPOSSIBILE. E’ vero che il fracking può scatenare sismi, il punto è che NON si sono MAI fatte operazioni di questo tipo in Italia).

Il terremoto è il risultato di test segreti militari. (BUFALA. Ma perché mai i militari dovrebbero scatenare un sisma in Emilia? E usando quale sistema sconosciuto alla scienza? Sparare queste fesserie senza la minima prova è da ricovero…).

Il sisma è colpa del deposito sotterraneo di gas di Finale Emilia. (COME? Ma se non esiste… E’ solo stato progettato.)

Vi risparmio quelli che hanno tirato in ballo Nostradamus, i Maya, Nibiru, le eclissi di sole e tutte le altre stupidate lette in giro…

La cosa forse più grave è che c’è chi afferma che i terremoti sono prevedibili. MAGARI! Ma qualcuno può veramente pensare che se questa possibilità esistesse non sarebbe sfruttata? 

Purtroppo non esiste un metodo per predire quando e dove succederà un terremoto, almeno non preciso a sufficienza da poterlo usare in pratica. Si può certamente dire che prima o poi un sisma colpirà la Calabria, oppure la California, ma per poter usare questa informazione bisogna anche essere in grado di dire esattamente DOVE e QUANDO, entro limiti usabili. Che facciamo? La Calabria è a rischio, la evacuiamo ed aspettiamo? Quanto? Un anno, dieci, cento? Oppure lanciamo l’allarme per 24 ore, panico generale, poi non succede niente e si torna a casa?

Insomma, non mancano le fesserie, che vengono rilanciate, ripetute, urlate. Ma per quanto vengano ripetute, anche dai tribuni di turno, sono e restano FESSERIE.

I terremoti sono fenomeni naturali, sono sempre successi e non c’è (ancora) modo di prevederli. L’unica difesa è la prevenzione.

Alla prossima.

Da  Il Novese, numero 22, Giovedì 7 Giugno 2012

PS: 45500. Un SMS da 2 Euro per la Protezione Civile e l'Emilia. Questo è sicuramente meglio che sparare fesserie a caso....

. Wikio

martedì 5 giugno 2012

E' in arrivo la fine del mondo...

... in anticipo sulla data prevista del 21 Dicembre.

Si, insomma... qualcuno ha sbagliato dei calcoli, e la fine del mondo è oggi.

Scusate per il ritardo nel comunicare la notizia, ma ero impegnato a programmare ferie e viaggi di lavoro (sicuramente inutili, ovviamente...)

Ci vediamo fuori a festeggiare le ultime ore?

. Wikio

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...