sabato 25 gennaio 2014

IN PIAZZA PER CHIEDERE IL RILASCIO DEL GOLDEN RICE

Ricevo e condivido la notizia di questa importante manifestazione a favore del Golden Rice. Chi può, partecipi!

-------------------------------------------------------------------------
Il gruppo Italia Unita Per La Scienza sostiene la manifestazione di protesta organizzata dal Dr. Patrick Moore, ex fondatore di Greenpeace, a Roma, contro il blocco dell’autorizzazione del Golden Rice, riso geneticamente migliorato per prevenire gli effetti catastrofici della carenza di vitamina A nei bambini dei paesi sottosviluppati.

Milano, 24 Gennaio – Domenica 26 Gennaio a Roma in Piazza del Popolo (14-16) si terrà una manifestazione organizzata dal Dr. Patrick Moore, ex fondatore di Greenpeace, per protestare contro il blocco dell’autorizzazione del Golden Rice, che dura ormai da più di dieci anni.
Il Golden Rice è un riso geneticamente modificato che contiene un’alta quantità di precursore della vitamina A. Il suo utilizzo potrebbe prevenire cecità e morte, provocata dalla carenza di tale vitamina nei paesi meno sviluppati: secondo l’ Organizzazione Mondiale Sanità (OMS), sono due milioni l’anno le persone, specialmente bambini, a soffrire gli effetti di questa carenza.

La manifestazione costituisce la tappa italiana della campagna mondiale “allowgoldericenow”, organizzata dallo stesso Patrick Moore, che vede il sostegno di scienziati e persone di vari ambiti. Il giorno seguente, 27 Gennaio, ci sarà una conferenza (aula Montalenti, Istituto di Genetica, ore 10.30), dove prenderanno parola, oltre a Moore, l’ex Presidente di Legambiente Chicco Testa, Piero Morandini (Università degli Studi di Milano), Felice Cervone, Presidente Federazione Italiana Scienza della Vita e Klauss Ammann, Professore Emerito dell’Università di Berna.

«Chiediamo a Greenpeace e ai suoi alleati di permettere un’eccezione umanitaria alla loro politica di tolleranza zero sulla modifica tramite ingegneria genetica», ha concluso Moore. Il Golden Rice, infatti, è stato prodotto con l’ingegneria genetica e l’opposizione verso la sua autorizzazione è molto forte, al punto che la ricerca e i campi necessari per il suo sviluppo sono stati a lungo sabotati, anche con la diffusione di allarmi ingiustificati di tossicità. Questo riso, al contrario, non presenta rischi, ma grandi vantaggi ed è progettato per avere semi fertili, evitando così il controllo da parte di multinazionali.

________________________________________________________________________
Per Italia Unita Per la Scienza: italiaunitaxlascienza@live.com
coordinatore nazionale
-      Federico Baglioni: 3703048149, federico.baglioni@live.com

Per maggiori informazioni: http://www.allowgoldenricenow.org/
-      Dr. Patrick Moore +1 778-383-9053, mmoore@allowgoldenricenow.org
-      Dr. Piero Morandini 340-6653-091

2 commenti:

geo ha detto...

L'ultima volta che ho sentito parlare del golden rice era quando nei primi test nell'asia dell'est la gente non lo mangiava perché era giallo. una bella lezione per gli scienziati che a volte sottovalutano le tradizioni delle persone, specialmente in zone dove mangiano praticamente solo riso.

In ogni caso non lo sapevo che era fuorilegge. Sebbene non sia affatto a favore degli ogm,non capisco perché sia ammessa la coltivazione di roundup ready ecc, e si stronchi la produzione del g.r. e in un certo modo trovo che sia un'a giusta azione.

Resta da vedere se dove c'e' un reale bisogno ci sia anche abbastanza denaro per acquistare i semi.

Saluti dal Congo

Claudio Casonato ha detto...

E' sempre difficile introdurre cambi nelle tradizioni, ma il problema del colore si risolve facilmente, una volta spiegata la cosa.

Il costo delle sementi di riso 'normale' e Golden è equivalente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...