martedì 30 dicembre 2014

Scie chimiche e tribunali

Sapete che esistono dei personaggi che sostengono il megacomplottone globale delle scie chimiche. Ne ho parlato diverse volte, e la situazione è sempre quella, ovvero trattasi di fesseria.

Purtroppo c'è chi si è trovato diffamato da alcuni 'profeti' delle scie, ed è al momento in causa per cercare di avere giustizia.

Sapete tutti benissimo che le procedure legali italiane sono... farraginose e costose, e l'amico Wasp, che non naviga nell'oro, avrebbe bisogno di un aiuto.

Chi volesse supportare la lotta alle falsità di qualcuno che evito di citare (che tanto nella sua lista di biechi disinformatori ci sono già), legga questo post e faccia la sua donazione...

1 commento:

Gianni Comoretto ha detto...

Contribuito.

La storia è allucinante. Dopo 4 anni non si è arrivati neppure ad iniziare un processo. Ma l'avvocato ha incassato 4000 euro.
E si capisce che per chi non voglia essere processato basta:
- fare generico ostruzionismo: non presentarsi alle udienze, cambiare difensore o ricusarlo, ecc.
- cominciare a raccontare le proprie balzane teorie, in arringhe infinite. Dopo un po' il giudice si vede costretto a sospendere l'udienza e a rinviarla.

Prima o poi va tutto in prescrizione, e chi si è visto si è visto.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...