domenica 25 dicembre 2016

Come cambiano i tempi...

Ho trovato in rete questa notizia, che voglio condividere con voi, che illustra molto bene come sono cambiati i tempi da 2016 anni fa ad oggi...

Trovato neonato in una stalla.
Arrestati un falegname, una minorenne, tre extracomunitari ed un gruppo di pastori senza dimora.
ANSA – 25 dicembre:::

L’allarme è scattato nelle prime ore del mattino, grazie alla segnalazione di un comune cittadino che ha notato strani movimenti nei pressi di una stalla.

Arrivati sul posto, gli agenti di polizia, accompagnati da assistenti sociali, hanno trovato un bambino in precarie condizioni igieniche, tra gli escrementi di una mucca e di un asino, avvolto in uno scialle e depositato su una mangiatoia con vicino una bambina la quale dichiarava di essere la madre, tale Maria di Nazareth, appena quattordicenne.

Al tentativo della polizia e degli operatori sociali di far salire ragazza e bambino sui mezzi di soccorso, un uomo adulto successivamente identificato come Giuseppe di Nazareth, falegname precario, che asseriva di essere il padre adottivo del bimbo, spalleggiato da alcuni pastori e da tre stranieri, opponeva resistenza. Tutti i presenti sono stati identificati, mentre Giuseppe ed i tre stranieri, risultati sprovvisti di documenti e di permessi di soggiorno, sono stati fermati.

Il Ministero dell’Interno e la Guardia di Finanza stanno indagando per scoprire il Paese di provenienza dei tre clandestini, nulla esclude che possano essere spacciatori internazionali, dato che erano in possesso di un ingente quantitativo d’oro e di sostanze sconosciute. Nel corso del primo interrogatorio, i tre si sono dichiarati diplomatici ed agire in nome di Dio, per cui non si escludono legami con Al-Qaeda o l’ ISIS. Si prevedono indagini lunghe e difficili.

Un breve comunicato stampa dei servizi sociali, diffuso nella mattinata, si limita a rilevare che il presunto padre adottivo del neonato è un adulto di mezza età, mentre la presunta madre è adolescente.

Gli inquirenti si sono messi in contatto con le autorità di Nazareth per scoprire quale sia il rapporto tra i due e se esistono a carico dell’uomo precedenti denunce per adescamento di minore o pedofilia.

Nel frattempo Maria è stata ricoverata presso l’ospedale di Betlemme e sottoposta a visite sia cliniche che psichiatriche, dato che dopo aver dichiarato di aver avuto un figlio, afferma di essere ancora vergine. Il fatto poi che sul posto siano state rinvenute sostanze sconosciute non migliora certo il quadro. Pochi minuti fa si è sparsa la voce che anche i pastori presenti nella stalla potrebbero essere consumatori abituali di droghe. Pare, infatti, che affermino di essere stati costretti da un uomo con una lunga veste bianca e due ali sulla schiena, a seguire una cometa per recarsi nella stalla.

Il PM ha così commentato: “Non possiamo anticipare nulla, ma questa è senz’altro una inchiesta che punta molto in alto e che andrà avanti molto!”….
(Autore sconosciuto)

Buon Natale a tutti!


giovedì 8 dicembre 2016

Buon Natale!

Siamo arrivati a Dicembre, l’anno sta per finire, e a Natale siamo tutti più buoni. I nostri politici stanno lavorando alacremente per prepararci tanti bei regali, ma è meglio non parlarne per non guastarci la sorpresa.

Restiamo in tema e divertiamoci con qualche notizia natalizia.

Nella tradizione cristiana, il 25 Dicembre è stato scelto per festeggiare la nascita di Gesù. Al riguardo, nel 1993 Giovanni Paolo II cominciò la sua udienza del 22 dicembre con queste parole:
Carissimi fratelli e sorelle,
Eccoci giunti di nuovo a Natale, solennità liturgica che commemora la nascita del Divin Salvatore, ricolmando i nostri animi di gioia e pace. La data del 25 dicembre, com’è noto, è convenzionale. Nell’antichità pagana si festeggiava in quel giorno la nascita del Sole Invitto, in coincidenza col solstizio d’inverno. Ai cristiani apparve logico e naturale sostituire quella festa con la celebrazione dell’unico e vero Sole, Gesù Cristo, sorto sulla terra per recare agli uomini la luce della Verità.


Quindi oggi festeggiamo una festa pagana, ma l’importante è il significato che diamo al giorno, non la sua origine… Ed ovviamente fare e ricevere tanti regali, che l’economia deve girare!

Parlando invece di colui che porta doni, Babbo Natale, o Santa Claus: da diversi anni è possibile seguire il suo giro intorno al mondo grazie ad una pagina di Google, che nei giorni precedenti aggiunge anche giochini e curiosità varie: https://santatracker.google.com/village.html .

Babbo Natale, come tutti sappiamo, è stato vestito di rosso dalla Coca Cola! In realtà, Santa Claus è una figura che è cambiata molto nel tempo, ed il rosso è stato il colore predominante nelle sue rappresentazioni. Sicuramente la campagna pubblicitaria Coca Cola del 1931, creata da Haddon Sundblom, ha avuto tanto successo da fissare nell’immaginario collettivo la figura, già molto diffusa in precedenza, che oggi tutti conosciamo.

Un dono tipico di queste feste sono le stelle di Natale (Euphorbia pulcherrima). Gira voce che questa pianta sia velenosa, e che bisogna stare attenti che bambini ed animali domestici non se la mangino. Tranquilli! Si tratta di una vera e propria balla: la tossicità della pianta è molto bassa, non è noto nemmeno un caso di morte, o anche solo di gravi lesioni, in soggetti umani o animali che abbiano ingerito sue parti. Il peggio che può capitare è un’irritazione della pelle se va a contatto con il lattice che secernono.

Avete fatto, o farete, il presepe? Sicuramente ci metterete i Re Magi. Sono tre, Gaspare, Melchiorre e Baldassarre. Verrebbe spontaneo pensare che queste caratteristiche siano state tratte direttamente dai testi sacri, ma non è così. Il Vangelo dice solo che arrivarono dall’Oriente portando oro, incenso e mirra. Successivamente, specialmente nel cristianesimo occidentale, si pensò che i magi avessero portato un dono ciascuno.
Anche i nomi dei magi sono stati aggiunti successivamente, così come la loro natura regale, che probabilmente fu ricondotta alla profezia contenuta nei Salmi: “I re di Tarsis e delle isole gli pagheranno tributo; I re di Etiopia e di Arabia gli porteranno doni. E tutti i re l’adoreranno, tutte le nazioni gli serviranno“.

Mi raccomando, sotto le feste state attenti! Come scrisse una rivista, “è risaputo che nei periodi di festa aumentano i suicidi“. In effetti ci sembra plausibile che a Natale la disperazione possa prendere il sopravvento e convincere le persone a suicidarsi. Al nostro cervello piacciono le storie, non le statistiche, e un picco di suicidi nel periodo dell’anno in cui tutti provano a essere un po’ più felici è davvero un’ottima storia. In realtà le indagini epidemiologiche indicano da tempo che in dicembre la frequenza dei suicidi cala.

E con questo vi lascio ai preparativi natalizi, augurandovi delle feste serene e riposanti.

Ci risentiamo nel 2017!

sabato 3 dicembre 2016

Voto: istruzioni per l'uso

Allora, finalmente ci siamo... Domani, Domenica 4 Dicembre, si va a votare per il referendum costituzionale.

Ovviamente NON vi dirò cosa votare, ma, da presidente di seggio che non vuole grane, vorrei darvi alcuni suggerimenti tecnici.

1 - Portate con voi il CERTIFICATO ELETTORALE ed un DOCUMENTO DI IDENTITA', possibilmente valido. Se non trovare il certificato elettorale, l'ufficio elettorale del comune è aperto sabato e domenica e vi rilasciano un duplicato all'istante.

2- E' VIETATO fotografare il proprio voto, ed è pertanto VIETATO portare in cabina telefoni, macchine fotografiche e simili. RISCHIATE LA GALERA. Lasciateli a casa, ad un amico, alla moglie/marito/zio/mamma/nonno, ma  fuori dal seggio. Oppure lasciatelo al presidente del seggio.

3- Il voto si esprime apponendo una croce sul quadrato corrispondente alla vostra scelta, USANDO L'APPOSITA MATITA FORNITA DAL PERSONALE DEL SEGGIO (magari senza leccarla... fa abbastanza schifo e non serve a nulla). Se votate con una penna biro, il vostro voto è ANNULLATO.

4- Fate una croce chiara, visibile, non timida e neppure esagerata. Non firmate, scarabocchiate o rendete la vostra scheda riconoscibile, o potrebbe essere annullata.

5 - E per ultimo... Andate a votare coscientemente. Se ancora non la avete letta, la riforma è scaricabile dal sito della Camera a questo link.


E adesso... BUON VOTO A TUTTI!


martedì 8 novembre 2016

Potere del marketing

Chi mi segue sa che io sono un antipatico rompiscatole. Detesto le promozioni di cose senza una
reale validità, fatte solo perché sono ‘trendy’ o perché qualcuno ha fatto campagne marketing allo scopo. Gli OGM, per esempio. Ci sono molte varianti modificate di piante che danno grossi vantaggi in termini di resa e proprietà nutritive, ma sono stati presentati come se fossero il demonio e quindi tutto deve essere OGM free. Concordo sul fatto che ci debbano essere dei controlli (ed infatti ci sono), ma mettere in commercio del sale da cucina con la scritta OGM Free è francamente ridicolo!

Uno dei più grandi imputati degli ultimi anni è il malefico OLIO DI PALMA! Rovina le arterie, causa il colesterolo, forse anche provoca il cancro! A causa sua stanno sparendo le foreste equatoriali. Si sospetta addirittura che rubi i soldi dal borsellino della mamma!

Ormai è diventato quasi un obbligo per le aziende alimentari scrivere ‘Senza olio di palma’ sui loro prodotti, ma resta il dubbio su cosa viene usato per sostituirlo.

Già, gli oli ed i grassi sono componenti indispensabili in moltissime preparazioni alimentari. Alcuni di questi oli sono cosiddetti ‘insaturi’, come l’olio di mais o quello di girasole, e generalmente sono liquidi. Altri grassi invece sono ‘saturi’, come il burro e lo strutto, e di solito sono solidi.

L’olio di palma è saturo ma liquido, è praticamente insapore, ha una bassa tendenza all’irrancidimento ed è resistente all’ossidazione. In più costa poco, e quindi è stato largamente usato per sostituire altri grassi saturi (il burro, per esempio) in tante preparazioni.

La cosa ‘divertente’ è che l’olio di palma è in molti casi meglio di quello che sostituiscono! La ‘pericolosità’ di un olio o grasso dipende dal fatto che sia saturo o insaturo, ed entrambi hanno i loro rischi specifici.

Facciamo un esempio: togliamo l’olio di palma da un dolce. Che ci mettiamo?
Mettiamoci il burro! Bene, grasso saturo, porta gli stessi problemi dell’olio di palma. Ha più colesterolo, essendo di origine animale, e la durata del mio dolce sarà più breve (a meno di aumentare i conservanti).

Allora no il burro, che in più non è vegano… Olio di mais! Dipende dalla ricetta, certe cose vengono bene solo con oli saturi, altre con oli insaturi. E poi, quelli insaturi sono a rischio ossidazione, e potrebbero formarsi composti tossici.

Allora la margarina? Ricordo che è vegetale… Giusto, la margarina si produce ‘idrogenando’ oli insaturi rendendoli saturi, quindi ricadiamo dei problemi generali dei grassi saturi, ed in più il processo di idrogenazione è da molti anni sotto accusa in quanto pericoloso.

Si, ma allora come facciamo a togliere il malefico olio di palma, che comunque causa la deforestazione? Ops… per produrre sufficienti quantità di altri grassi saturi, che sono prevalentemente di origine animale, dovremmo probabilmente disboscare aree ancora più grandi!

Possibile soluzione: intanto iniziamo a mangiare consapevoli che assumere troppi grassi, saturi o insaturi, di qualsiasi origine essi siano, è comunque dannoso alla salute. Poi usiamo i grassi e gli oli per quello che sono realmente e non per quello che le campagne marketing ci vogliono fare credere. Quindi senza demonizzare ingiustamente l’olio di palma.

E per il problema della deforestazione causata dalla coltivazione di palme da olio, comunque reale, la strada da seguire è quella della certificazione, che ormai rappresenta il 18% della produzione totale, 109 mila produttori e un’estensione complessiva di 257 mila ettari.

Alla prossima.

Alcuni links per approfondire:
http://www.wired.it/scienza/medicina/2015/05/08/tutta-verita-olio-di-palma/
http://www.butac.it/la-chimica-assolve-lolio-di-palma/
http://www.ansa.it/canale_terraegusto/notizie/mondo_agricolo/2016/09/26/olio-palma-chimica-lassolve-demonizzazione-ingiustificata_5a1afdca-54b5-4be3-8e79-d893bd46c03c.html

Da AlessandriaNews, Opinioni

lunedì 31 ottobre 2016

Incontriamoci in Autunno...

... e parliamo di Big Foot e Piramidi!

Il prossimo Venerdì 4 Novembre, alle ore 17.30, nella sala conferenze della Biblioteca Civica di Novi Ligure, Andrea Vignoli, direttore de Il Novese, presenterà il mio libro, Le piramidi le ha costruite Big Foot!, e parleremo di UFO, mostri, cerchi nel grano ed altre amenità.

Vi aspetto!

martedì 25 ottobre 2016

Sylvi Listhaug

La metto nella categoria 'bufale', anche se in realtà dovrebbe essere classificata come 'capisco quello che voglio capire'...

Ho scoperto che è nata una polemica in seguito ad un post su Facebook del ministro norvegese per
l’integrazione, Sylvi Listhaug, che alcuni hanno letto come ‘I musulmani che vengono qui devono mangiare il maiale’.

Il suo post su FB, datato Lunedì 17 Ottobre, recita:
Jeg mener de som kommer til Norge må tilpasse seg samfunnet vårt. Her spiser vi svin, drikker alkohol og viser ansiktet vårt. Man må innrette seg etter de verdier, lover og regler som er i Norge når man kommer hit. Lik og del!

Per quanti non leggono correntemente il norvegese (massa di ignoranti… io compreso…), ecco la traduzione in inglese fatta da International Business Times:
“I think those who come to Norway need to adapt to our society. Here we eat pork, drink alcohol and show our face. You must abide by the values, laws and regulations that are in Norway when you come here.”

E quella fatta da Bing traduttore dal norvegese all’italiano (errori e tutto):
Voglio dire che coloro che vengono a Norvegia deve adattarsi alla nostra società. Qui si mangia carne di maiale, bere alcolici e mostrare il nostro volto. Uno deve rispettare i valori, le leggi e le regole in Norvegia quando si arriva qui.

DOVE cappero è scritto ‘I musulmani che vengono qui devono mangiare il maiale’???

Alla prossima

venerdì 14 ottobre 2016

Comunicato del CICAP Puglia sull'omeopatia al Policlinico di Bari

Ricevo e condivido.

Il 14 ottobre p.v. (ndb: OGGI) si terrà, presso il Policlinico di Bari, un convegno dal titolo “La medicina omeopatica: lo stato dell’arte”, organizzato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Consorziale Policlinico di Bari, in collaborazione con l’associazione di medici e farmacisti pugliesi OMEOMEFAR, con la sponsorizzazione di aziende del settore omeopatico e il sostegno dell’Università di Bari. L’evento è stato inserito nell’ECM (Educazione Continua in Medicina), il percorso di formazione destinato ai professionisti della Sanità, e il relativo punteggio è in via di accreditamento.

Questi gli aspetti che destano, in particolar modo, la perplessità del CICAP:

1. il fatto che enti pubblici preposti alla salvaguardia della salute collettiva si rendano promotori di una pratica – l’omeopatia – che la comunità scientifica internazionale ritiene priva di fondamento;

2. il fatto che un evento basato su una disciplina pseudoscientifica venga fatto entrare nella formazione del personale sanitario, contribuendo a diffondere pratiche contrarie alle evidenze;

3. il fatto che enti pseudoscientifici e aziende private, motivati da interessi personali ed economici, intervengano nel sistema formativo del personale sanitario, senza salvaguardare la correttezza dei contenuti;

4. il fatto che, in ultima analisi, saranno i cittadini a pagare le conseguenze della disinformazione attuata, nel momento in cui si avvarranno dei servizi offerti dalla sanità pubblica.

Il CICAP invita l’AOUC Policlinico di Bari, l’Università di Bari e l’Organismo Regionale per la Formazione in Sanità a prendere le distanze da tale iniziativa, rimuovendola dal sistema di formazione ECM, e per il futuro invita gli enti pubblici della regione Puglia a difendere la salute dei suoi cittadini promuovendo l’informazione scientifica e la medicina basata sulle prove.

Il Gruppo CICAP Puglia
______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze
Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it
Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap
Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285
Informazioni: http://goo.gl/90ZkTR

giovedì 13 ottobre 2016

Referendum costituzionale

Come sapete, normalmente non parlo di politica, a meno che la politica non straparli di argomenti scientifici. Ma come sapete a dicembre si va a votare per una grossa modifica alla nostra costituzione, e questo, ovviamente, ha scatenato le risse tra tifoserie.

Votare SI o votare NO è diritto di ogni cittadino, ma io auspico che tale voto sia espresso per ragionamento motivato ed informato, e non per una qualsiasi delle fesserie che ho letto in rete.

NON è un voto pro o contro Renzi. NON è un voto per andare alle elezioni anticipate.
E' un voto per cambiare alcuni punti della COSTITUZIONE!

Quindi vi prego di prendervi il tempo di leggere il TESTO della riforma. Lo potete trovare a questo link del sito della Camera dei Deputati. Oltre a tutte le informazioni sull'iter parlamentare della legge, ci troverete 3 documenti, ovvero il testo della legge con schede di lettura (oltre 300 pagine), la sintesi, ed il 'testo a fronte', che permette di vedere vecchio e nuovo in un colpo. 

Se invece proprio non avete tempo per i testi originali indicati prima, almeno date un'occhiata a questo 'riassuntino', che io trovo ben fatto ed equilibrato.

Poi, voterete NO o voterete SI, ma in modo responsabile e coscienti dei risultati.

Buona lettura.

(Cliccate sulle immagini per ingrandirle)




martedì 11 ottobre 2016

Il vaccino non è un'opinione

Dal 27 Settembre è disponibile un libro,  scritto dal Prof. Roberto Burioni, medico, docente di virologia e microbiologia, specialista in immunologia clinica. Si tratta di:
Il vaccino non è un’opinione, edito da Mondadori, che vi consiglio caldamente di leggere.

Il Prof. Burioni è da tempo molto attivo su internet per difendere l’utilizzo dei vaccini e per rassicurare i genitori timorosi, e nel far ciò svela anche le tante false informazioni disponibili in rete, causa di paure non giustificate e di un drammatico calo nella copertura vaccinale.

Nel libro il Prof. Burioni spiega cos’è il vaccino, la storia delle vaccinazioni, come  funziona il sistema immunitario, perché le malattie non scompaiono solo vivendo in una società più pulita , perché dobbiamo affrontare i vaccini con serenità e infine perché non bisogna credere a tante baggianate che leggiamo in internet sul tema vaccinazioni.

Citando le sue parole:
In un mondo oramai ripieno di bugie che conducono i genitori a scelte scellerate che possono provocare – e provocano – conseguenze terribili, vi racconterò la verità scientifica e vi fornirò le conoscenze di base che vi consentiranno, da soli, di capire quante e quali sciocchezze vi raccontano gli antivaccinisti. Vi riporterò e vi spiegherò i fatti, inoppugnabili, sui quali concorda tutto il mondo medico-scientifico.
Vi racconterò i fatti e solo i fatti: perché il vaccino non è un’opinione.
 E fin qui le cose serie.

Una delle ultime 'notizie divertenti' che ho sentito riguarda uno studio medico (???) dove si toglierebbe la vaccinazione ai bambini, mediante la somministrazione di un vaccino OMEOPATICO a diluizione CH 10.000. Se non cogliete al volo l'assurdità della pratica dello 'svaccino', vi conviene leggere subito il libro di Roberto Burioni...

Alla prossima!

sabato 8 ottobre 2016

Biodinamica

Immagine da http://www.agricolaboccea.it
Rudolf Steiner è stato un filosofo, pedagogista, esoterista, artista e riformista sociale austriaco. Tra le varie cose che ha fatto, ha posto le basi per la cosiddetta ‘Agricoltura Biodinamica’ (marchio commerciale detenuto dalla Demeter International), ovvero un metodo per la produzione agricola, in particolare di cibo, che è ritenuto in maggiore equilibrio con l'ecosistema terrestre, incorporando l'idea di "agricoltura biologica" e invitando, con un approccio definito olistico, a considerare come un unico sistema il suolo e la vita che si sviluppa su di esso.

Wow! E come si fa?

Vi presento alcuni dei preparati tipici della biodinamica, presi dal sito detentore del marchio e quindi non accusabile di essere contro il metodo.

Preparato Cornoletame (500)
  • Involucro: Corno di vacca che abbia figliato almeno una volta.
  • Contenuto: Letame di vacca, preferibilmente di animali che abbiano accesso al pascolo.
  • Procedura: Il corno viene riempito con letame fresco all’inizio dell’autunno e sotterrato fino a primavera in un’area verde di un campo o di un orto. In contenuto viene prelevato dal corno e conservato in un luogo fresco in un contenitore circondato da torba.

Preparato di Quercia (505)
  • Involucro: Cranio di un animale domestico.
  • Contenuto: Corteccia di quercia finemente tritata, appartenente ad una pianta della specie Quercus Robur, estratta dal tronco con una pialla all’inizio dell’autunno.
  • Procedura: Si riempie il cranio con polvere di corteccia di quercia attraverso il foramen magnum (il foro alla base del cranio attraverso il quale entra il midollo spinale) pressandola per bene e si chiude il foro con un frammento di osso tenuto in posizione con creta. Si pone il tutto in un fusto pieno di acqua piovana o sul bordo di uno stagno, in presenza di materiale vegetale in decomposizione e in un corso d’acqua all’inizio dell’autunno. In primavera si estrae il contenuto e viene seccato.

Preparato di Achillea (502)
  • Involucro: vescica di cervo maschio.
  • Contenuto: Fiori di Achillea millefolium freschi o secchi, in piena fioritura, raccolti in una giornata di pieno sole.
  • Procedura: Riempire la vescica esiccata di fiori e chiuderla strettamente. Appendere la vescica al sole nella prima metà dell’estate (S.Giovanni), se necessario proteggendola dagli uccelli con una rete. Sotterrarla nel terreno all’inizio dell’autunno e dissotterrarla tra Pasqua e al massimo la fine di Aprile.

Questi preparati vanno poi diluiti a concentrazioni omeopatiche e sparsi sui campi, rendendo vitale la terra ed aumentandone l’attività biologica, così le piante crescono in modo naturale, nutrite dall’ecosistema del suolo. I corsivi sono sempre tratti dal sito di DEMETER.

Parlando di ‘cornoletame’, a questo link un metodo di preparazione, mentre qui scoprite come usarlo. Da notare che 200 grammi bastano per un ettaro!

A me questi sembrano incantesimi da Panoramix, il druido di Asterix e Obelix, e da quanto ho letto non hanno nessuna valenza scientifica. Certo che per chi non sa di che si tratta, leggere ‘prodotto da agricoltura biodinamica’ suona molto bene, e fa accettare un prezzo più alto!

Altre pratiche dell’Agricoltura Biodinamica, ad esempio il "sovescio", cioè l'interramento di particolari piante a scopo fertilizzante e la rotazione delle colture, hanno invece una effettiva utilità, anche se non hanno bisogno del mantello esoterico di cui sono state rivestite per funzionare.

Leggete anche la pagina Wikipedia!

Alla prossima!

martedì 4 ottobre 2016

Recensioni

Mentre si stanno organizzando alcune altre presentazioni del libro del millennio (si, vabbè, sto esagerando... del secolo), ecco, tanto per soddisfare il mio smisurato ego, una raccolta delle recensioni avute su Amazon o sulla pagina Facebook del libro.



E se non avete ancora la vostra copia.... che diamine aspettate??? Qui tutti i dettagli per ottenerla...

A presto!

Da AMAZON versione per Kindle
29 agosto 2016
La differenza tra una "teoria" accattivante e una "teoria scientifica", tra quello che vorremmo che fosse e la realtà, tra scienza e pseudoscienza.
Un libro per gli scettici ma soprattutto per chi vuole coltivare il dubbio razionale. Un libro da regalare ai ragazzi perché comprendano che con poca fatica in più, la razionalità della scienza permette di indagare misteri infinitamente più intriganti di quelli che cialtroni e ciarlatani, diffondono quotidianamente sui media e sui social. Un libro divertente che è anche uno strumento di difesa dalle bufale.

30 agosto 2016
Una piccola antologia di bufale: alcune famose, altre meno. Spiega con chiarezza e semplicità ogni cosa, ed è sempre pervaso da una garbata vena di umorismo. Interessante ed allo stesso tempo godibilissimo.

30 settembre 2016
Gran bel libro, una continua scoperta,scritto in modo molto scorrevole pertanto adatto anche a un ragazzino appassionato di scienze. Anche divertente. Lo consiglio vivamente

Da AMAZON versione cartacea
28 agosto 2016
Diceva Einstein, che se ne intendeva, che solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana.
Di quest'ultima è una sottospecie la credulità, che è il necessario "big bang" dell'inarrestabile espansione dell'universo della pseudoscienza.
Alieni, oggetti fuori dal tempo, rimedi miracolosi (per le finanze degli imbonitori che le vendono), Atlantide, fine del mondo, paranormale e un certo numero di creature più o meno "abominevoli"...
Il libro, agile e scritto molto bene, con uno stile ironico smonta alcune delle numerose balle (ma, talvolta, vere e proprie esche per allocchi o truffe per malati disperati) che si possono trovare su internet e vedere in televisione. A proposito di mostri, ricordo che avevo visto la trasmissione di Giacobbo sul famigerato "chupacabras" ma, purtroppo, non avevo avuto la forza di arrivare alla fine. Peccato: la pantomima sul "DNA quasi identico" sarebbe valsa l'attesa. Ma non vado oltre: leggetevi il libro.
PS. Il libro è prefato da Massimo Polidoro, segretario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), un autentico marchio di qualità.

Da Facebook:
27 Luglio
Gran bel libro da leggere tutto d'un fiato. Tratta un argomento altrimenti ostico con ironia, semplicità e chiarezza, tutti gli argomenti vengono eviscerati con dati scentifici incontrovertibili ma il testo non è mai noioso, anzi! Bravo Claudio aspetto con ansia un' altra tua creazione.

6 Agosto
Ho finito di leggere “Le piramidi le ha costruite Bigfoot” di Claudio Casonato, e questo nonostante stessi leggendo contemporaneamente altri due libri (un ebook sul mio Reader ed un PDF sul mio smartphone), ma Bigfoot ha avuto la priorità.
Claudio Casonato trascina il lettore attraverso una esempi di pseudoscienze, commentandoli, ed usa un linguaggio di facile lettura e comprensione, nonostante argomenti come la Costante di Avogadro siano ostici a molti. Alcuni argomenti li conoscevo mentre altri sono stati una totale novità. Non avevo mai sentito parlare dei Dogon, dei nodi di Hartman e del temibile Mokele Mbembe e prima o poi andrò ad approfondire questi argomenti. Il libro è un piacevole viaggio della mente razionale attraverso fumose fantasie e credenze e spero che insegnanti illuminati lo consiglieranno come lettura di Natale ai loro pupilli (scusate l’inglesismo). Ho visto che è in vendita su Amazon, anche in formato elettronico, ma io lo ho acquistato direttamente sul sito dell’editoredove il prezzo include la spedizione, fatto apprezzato da un mio certo imprinting ligure. L’editore offre la possibilità di avere la dedica dell’autore, opzione che non ho scelto, contando di incontrarlo di persona prima o poi.

martedì 20 settembre 2016

Comunicato della Consulta di Bioetica di Torino

Comunicato Stampa n. 11/2016
Torino, 20 settembre 2016


Il Senato scredita se stesso organizzando un Simposio che accredita la magia e l’irrazionalità come forme terapeutiche equivalenti alla medicina scientifica!
I rappresentanti delle istituzioni invitate ne prendano le distanze!

Abbiamo appena chiuso la tragedia Stamina, dopo quelle Di Bella, Bonifacio e altre: subito dopo la pessima figura del Fertility Day, le istituzioni continuano a dare un pessimo esempio e il Senato svilisce il proprio Logo in un’iniziativa senza alcuna consistenza scientifica.


Nei giorni scorsi è stato diffuso il programma di un Simposio nazionale che porta il Logo del Senato della Repubblica e che si terrà in un’aula di pertinenza del Senato a Roma il 29 settembre prossimo dalle ore 9 alle ore 14, avente per tema: “Le Medicine Tradizionali, Complementari e Non Convenzionali nel Servizio Sanitario Nazionale per l’uguaglianza dei diritti di salute oltre le esperienze regionalistiche”.
Il Simposio “è a invito” ed è accreditato con 5 crediti per gli ECM (Educazione Continua in Medicina: perciò ha un riconoscimento ufficiale e istituzionale). Sono stati invitati a intervenire pressoché tutte le cariche istituzionali rilevanti, dai ministri della Salute e dell’Istruzione ai presidenti dell’ISS, CSS, CNB e FNOMCeO, per citarne solo alcuni, per un totale di ben ventiquattro istituzioni coinvolte.
Il programma prevede che al termine dei lavori ci sia la “Lettura e sottoscrizione del Documento Finale”.

La filosofia che ispira il Simposio è contenuto nell’incipit della presentazione: «La parola “Medicina” è diversa per ogni cultura e popolo che ne ha tratto beneficio; per cui esistono tanti sistemi di guarigione e cura quante culture esistono nel mondo».
Questo significa dire che ciascun sistema di cura è equivalente all’altro, e che la medicina scientifica non è affatto superiore alla magia nera o ai riti vudù! Siamo sconcertati che una simile affermazione sia propagata sotto il Logo del Senato. Questo consentirà a sciamani, imbonitori e venditori di fumo di poter accreditare le proprie pratiche come uno “dei tanti sistemi di guarigione e cura” in concorrenza con la medicina scientifica presentata come “militarista”! Contro queste fandonie, ribadiamo la superiorità della medicina scientifica basata su rigorosi esperimenti e sulle prove.

Avremmo potuto capire un Simposio teso a studiare la questione in una prospettiva sociologia e antropologica, ma quello organizzato è un attacco aperto alla medicina scientifica che tanto bene ha arrecato all’umanità. Ancora è fresco il doloroso ricordo della giovane donna morta di leucemia a diciotto anni che molto probabilmente avrebbe potuto evitare la dipartita ricorrendo alle nuove terapie scientifiche (su cui cfr. il Comunicato della Sezione di Novi Ligure: http://www.consultadibioetica.org/news/?id=271).

Il Simposio prevede 5 crediti ECM, il che significa che il Ministero riconosce alle relazioni svolte un qualche “valore scientifico”: sarebbe interessante conoscere le domande previste nel questionario e le corrispondenti risposte corrette. Stupisce inoltre che ben ventiquattro rappresentanti delle istituzioni abbiano acconsentito di essere in qualche modo “coinvolti” nell’iniziativa accettando di essere menzionati tra gli “invitati”.

Infine aspettiamo di conoscere l’esito della “Lettura e sottoscrizione del Documento Finale” (con la “D” e “F” maiuscole!), e il contenuto di tale Documento. È gravissimo che il Senato si presti a questo gioco e si offra come palcoscenico per un carosello di sciamani, stregoni e quant’altro coperti sotto l’egida di “Medicina Centrata sulla Persona” (sempre con le maiuscole).

Dopo il cosiddetto "Fertility Day", in un momento storico così delicato e percorso dall’astensionismo e da populismi, ci saremmo aspettati maggiore cautela da parte delle istituzioni soprattutto sui temi della salute. Prendiamo atto che invece di mostrare la debita serietà il Senato preferisce organizzare appuntamenti pseudoscientifici o antiscientifici che assomigliano più a una fiera di paese!

Chiediamo ai ministri e agli altri rappresentanti delle istituzioni di declinare ufficialmente l’invito e prendere pubblicamente le distanze da un simile Simposio.


Maurizio Mori
presidente

Mario Riccio
tesoriere


--
Consulta di Bioetica Onlus
Via Po 18, 10123 Torino
segreteria@consultadibioetica.org
cell. 393 04 51 364
www.consultadibioetica.org

Il Presidente dell'ISS accoglie l'appello del CICAP‏

Ricevo dalla newsletter CICAP e diffondo con piacere.

Ringraziamo il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi che ritiene da accogliere la richiesta fatta ieri dal CICAP, a lui e al Presidente del Senato Pietro Grasso, di non promuovere pratiche antiscientifiche nei luoghi istituzionali.
***

Ecco il comunicato stampa dell’ISS:

Il Presidente dell’ISS Walter Ricciardi, pur nell'assoluto rispetto delle più alte Istituzioni parlamentari, accoglie l’appello alla richiesta fatta dal CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) al Presidente Pietro Grasso di non promuovere pratiche antiscientifiche nei luoghi istituzionali.

L’evidenza e l’efficacia dimostrate attraverso il metodo scientifico e l'interesse dei cittadini devono essere la stella polare che guida le azioni di promozione della salute e dell’offerta pubblica dei servizi sanitari. Non bisogna confondere, infatti, la libertà di cura con i criteri con cui deve essere garantito un equo accesso alle cure per tutti i cittadini e che deve riguardare terapie e metodi di provata efficacia, condivisi dalla comunità scientifica, in modo da evitare sprechi di risorse a danno della collettività.

È evidente che il Parlamento ha il diritto-dovere di discutere e dibattere ogni argomento attenga alla vita dei cittadini, ma sul tema della salute è necessario prestare grande attenzione. La promozione di cure antiscientifiche significa, infatti, fare un’operazione culturale che va in direzione contraria alla costruzione di un sistema sanitario equo e sostenibile.

È anche per questo che tra i compiti del nuovo ISS ci sarà quello di creare strumenti perché si diffondano informazioni validate e basate sulle evidenze scientifiche, in modo da favorire scelte consapevoli nei cittadini soprattutto quando sono più fragili e quindi maggiormente preda di marketing terapeutico.

Vedi anche: http://www.iss.it/pres/?lang=1&id=1684&tipo=1

____________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze
Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it
Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285 - Informazioni
http://goo.gl/90ZkTR

lunedì 19 settembre 2016

Per una medicina basata sull'evidenza, a tutela dei cittadini‏ (UPD)

Ricevo dalla newsletter CICAP e condivido, sottoscrivendo la richiesta.

Il 29 settembre si terrà a Roma un simposio, organizzato dal senatore Maurizio Romani (non Paolo Romano come precedentemente scritto) che intende favorire l’introduzione nel sistema sanitario nazionale di medicine alternative come omeopatia, ayurveda, chiropratica, osteopatia e medicina antroposofica (http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato191125.pdf).

Come CICAP sosteniamo la necessità di fornire le prove delle proprie affermazioni. Tra le pratiche presenti nel programma del convegno, l’unica ad aver dato chiari risultati sperimentali positivi, pur con alcune limitazioni, è la fitoterapia.

Pur riconoscendo il diritto individuale alla libertà di cura, riteniamo che il sistema sanitario nazionale, finanziato con denaro pubblico, debba garantire esclusivamente le terapie di efficacia dimostrata.

Riteniamo irresponsabile che le più alte istituzioni pubbliche promuovano eventi antiscientifici, proprio nel momento in cui la cronaca riporta diversi casi di persone morte per avere abbandonato cure efficaci in favore di pratiche alternative.

Chiediamo al presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Gualtiero Ricciardi di prendere posizione contro questa pericolosa iniziativa e al presidente del Senato Pietro Grasso di promuovere attività di informazione corretta sulla salute.

Il CICAP è un'associazione scientifica e educativa che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze, del paranormale, dei misteri e dell'insolito. Fondata nel 1989 da Piero Angela e da altre personalità del mondo della scienza e della cultura, tra cui Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Umberto Eco e Tullio Regge, vede oggi tra i suoi componenti Umberto Veronesi, Silvio Garattini, Carlo Rubbia ed Edoardo Boncinelli.

_________________________________________

Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze

Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it

Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285
Informazioni:  http://goo.gl/90ZkTR

giovedì 15 settembre 2016

Lavoro = forza per spostamento.

Un amico mi ha sottoposto questo video, che è un servizio del TG3 Lombardia e che quindi merita un po’ di attenzione, nonostante il ‘di cui nessuno parla’ che lo relegherebbe al volo nel campo delle bufale.


Auto-Inventato in Italia nuovo sistema di... di webtoday

Da quello che capisco in pratica inseriscono un riduttore, che riduce certamente la forza necessaria a far girare la ruota, ma, se la fisica non è un’opinione, dovrebbe pure ridurre la coppia ed aumentare il numero di giri per ottenere lo stesso spostamento.

L'energia è quella che si spende per muovere un veicolo: è data dalla potenza per il tempo in cui viene impiegata. Ovvero, la potenza è data dalla forza per lo spostamento diviso il tempo. Ciò vuol dire che se alzo 100 kg in un secondo ad un metro da terra, impiego la stessa potenza che mi ci vuole per spostarne 200 a 50 cm, oppure sempre 100, sempre ad un metro ma in due secondi. Spostando il punto di attacco della forza (principio della leva) riduco la forza necessaria (l'auto che si sposta con un dito) ma devo fare uno spostamento del dito molto più lungo per far fare gli stessi giri alla ruota. La potenza non varia e l'energia nemmeno. E l’energia consumata con relativa potenza prodotta dipende dall’efficienza motore, non dalla trasmissione, anzi, se allungo la trasmissione avrò maggiori perdite di energia.

Per quanto capisco di fisica e meccanica, una cosa del genere, che paragonerei ad un ingranaggio del cambio in più, non può ridurre i consumi del 70 e più % senza una perdita di prestazioni sia in accelerazione che in velocità. Per me, quindi, l'invenzione è una bufala.

Qualche amico ‘gnegnere’ può per cortesia correggere le corbellerie che ho appena scritto?

domenica 11 settembre 2016

15 anni fa il 9/11

11 Settembre 2001.
4 aerei di linea vengono dirottati da attentatori suicidi.

Due di essi vengono fatti schiantare contro le Twin Towers, provocando il crollo di quelle torri e di altri edifici limitrofi.

Uno va a colpire il Pentagono.

Uno, grazie all'intervento dei passeggeri, si schianta al suolo senza provocare ulteriori danni.

Quello che è stato uno degli attentati più devastanti ed impressionanti della storia, causò la morte di circa 3000 persone.

A 15 anni da quel giorno, rimangono ancora personaggi che mantengono in giro ipotesi assurde per attribuire l'attentato alla CIA, ai Man In Black, al Mossad o agli alieni.

Questi attentati furono organizzati e realizzati da un gruppo di terroristi aderenti ad al-Qāʿida. Questa è la cruda verità.

Tutte le altre sballate teorie sono frutto di menti malate o costruite per tornaconto personale di personaggi che non meritano neanche di essere citati.

Se per caso avete dei dubbi, fatevi un giro su questi due siti.

http://undicisettembre.blogspot.it/
http://debunking911.com/index.html

Il primo passo per evitare che certe cose si verifichino di nuovo, è avere coscienza di quello che accade.

RIP

giovedì 8 settembre 2016

Quando la terra trema.

Mercoledì 24 agosto alle 3:36 del mattino c'è stato un terremoto di magnitudo 6.0 (Scala Richter) con
Clicca per ingrandire
epicentro nei pressi di Amatrice e Accumoli, due piccoli paesi del reatino. La scossa ha avuto una magnitudo di 6.0, una profondità di 4 km ed è durato 142 secondi. Alle 3.56 la seconda scossa, ad Amatrice, di magnitudo 4.4.

Questa la fredda cronaca di un evento naturale che ha sconvolto le vite di migliaia di persone, con (nel momento in cui scrivo) 295 morti. Per i danni materiali non oso fare una stima, le foto le abbiamo viste tutti.

142 secondi. Io ricordo il piccolo terremoto che colpì Novi Ligure qualche anno fa, furono solo pochi secondi ed una magnitudo neanche paragonabile, ma la sensazione di avere il terreno che scappava da sotto i piedi fu terribile. 142 secondi di scuotimenti a 0.3/0.4 G, per chi li ha subiti devono essere durati un’eternità, seguita dallo choc di ritrovare la propria vita distrutta.

I satelliti Sentinel 1A e Sentinel 1B, che fanno parte del programma Copernicus dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), e quelli della costellazione Cosmo-Sky-Med dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) hanno mandato le prime immagini dei danni e dei crolli, ed i loro strumenti hanno permesso ai sismologi di calcolare che Accumuli ha subito uno spostamento laterale di 16 centimetri del suolo e uno sprofondamento di 20 centimetri. Può sembrare poco, ma bisogna pensare alle superfici, ai volumi in gioco, e questo 'poco' diventa una cosa enorme.

Cosa è un terremoto? In poche parole, la crosta terrestre è suddivisa in zolle che si muovono lentamente le une contro le altre, galleggiando sul mantello di rocce semifluide sottostante. Siccome queste zolle sono rigide ed ‘incastrate’ tra di loro, il movimento non è libero, quindi l’energia del movimento si accumula piano piano in determinati punti fino a quando all’improvviso, in quel punto specifico, le zolle ‘scivolano’ provocando il terremoto. L’intensità del terremoto dipende da diversi fattori: elasticità della zolla, energia accumulata, profondità del movimento, tipo del terreno.

Ribadiamo ancora una volta una cruda, triste verità: per quanto si studino le scienze della terra, NON ESISTE un modo per prevedere con esattezza dove, quando e con che forza colpirà un terremoto. Chi dice il contrario è un illuso (e magari un imbroglione).

Sappiamo però quali sono le zone a più alto rischio sismico. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha un sito, http://zonesismiche.mi.ingv.it/, dove si può vedere il grado di rischio sismico di ogni regione italiana. Mappe simili esistono per tutto il mondo, e sappiamo, per esempio, che la zona di Los Angeles/San Francisco è a forte rischio a causa della faglia di frattura di San Andreas.

Sappiamo dove (più o meno) un terremoto colpirà, ma non sappiamo quando. Bene, usiamo questa informazione per costruire in modo antisismico. Lo possiamo fare, e gli edifici costruiti correttamente possono resistere a terremoti anche più forti di quello di Accumuli ed Amatrice. Le specifiche ci sono, pretendiamo che vengano applicate per le nostre case e per le scuole dei nostri figli.

Piangere dopo non serve a nulla. Serve la prevenzione. Anche se si spende di più prima, alla fine costa di meno. In denaro ed in vite umane.

Per chi volesse dettagli tecnici sul terremoto, il report dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia lo trovate a questo link: http://terremoti.ingv.it/it/ultimi-eventi/1001-evento-sismico-tra-le-province-di-rieti-e-ascoli-p-m-6-0-24-agosto.html. Ci trovate anche i riferimenti normativi per le costruzioni antisismiche.

Alla prossima.

Da http://www.alessandrianews.it/provincia/quando-terra-trema-137955.html

martedì 6 settembre 2016

Le Piramidi anche a Bosio!

Domani sera, Mercoledì 7 settembre, ore 21, sarò alla Biblioteca di Bosio (AL) (Vico Cialdini 1, angolo via Umberto I) per presentare il mio libro 'Le Piramidi le ha costruite Bigfoot!'.

Vi aspetto!

lunedì 5 settembre 2016

Hamer e la 'Nuova Medicina Germanica'. (UPD)

Mi segnalano che il prossimo 9 Settembre, a Silvano d'Orba, ci sarà un incontro per parlare delle '5 leggi biologiche' di Hamer, relatore il dott. Emmanuele Lupi. Questo (spero funzioni) il link all'evento Facebook.

UPD: pare che l'incontro si replicherà il 10 Settembre ad Alessandria, con un successivo seminario il 23 Ottobre a Montessore (Isola del Cantone, GE). Questo il link al sito EVENTA.

Premesso che ovviamente chiunque ha diritto di seguire le pratiche che più gli aggradano, vorrei segnalare a quanti interessati alla materia che le pratiche hameriane NON sono scientifiche.

Vi riporto due brani informativi (grassetti miei).

Da Wikipedia:
Ryke Geerd Hamer (Mettmann, 17 maggio 1935) è un medico tedesco non più abilitato all'esercizio
della professione. È noto per aver elaborato, a partire dal 1981, una medicina alternativa denominata Nuova Medicina Germanica (NMG); inoltre è conosciuto anche per la vicenda di suo figlio Dirk, ucciso da un colpo di arma da fuoco, per il quale Vittorio Emanuele di Savoia fu accusato di omicidio e poi assolto.
Hamer sostiene che la genesi di ogni patologia sia dovuta a presunti traumi o conflitti non risolti e propone trattamenti originali, come il contagio volontario con agenti microbici.
Le sue teorie alternative, logicamente contraddittorie e scientificamente implausibili in quanto prive di qualsiasi riscontro biologico o clinico, sono state ripetutamente al centro di polemiche poiché hanno causato il decesso di numerosi pazienti che le avevano seguite. Secondo quanto riportato da diverse fonti, sarebbero tra i 140 e le diverse centinaia i decessi attribuiti all'applicazione dell'approccio di Hamer. Inoltre, secondo SwissCancer, ai pazienti affetti da cancro viene negata la terapia del dolore tramite somministrazione degli oppioidi (morfina), non prevista nella NMG.Per tali motivi è stato indagato, arrestato e condannato più volte in diversi paesi europei (Francia, Spagna, Austria, Germania, Belgio) per i reati di cattiva pratica medica, esercizio abusivo di professione medica, omissione di soccorso, calunnia e frode. Radiato dall'Ordine dei Medici e conseguentemente sospeso dalla pratica medica da un Tribunale tedesco nel 1986, perché affetto da "monomanie e grave perdita del senso della realtà", è stato incarcerato l'ultima volta in Francia dal settembre 2004 al 16 febbraio 2006 per frode ed esercizio abusivo della professione medica.
Hamer è conosciuto inoltre per le sue affermazioni antisemite, che nel marzo 2007 gli sono costate l'avvio di ulteriori procedimenti giudiziari da parte della procura di Cottbus (Robbineck) per "incitamento all'odio razziale".


Dal sito 'Dossier Hamer', curato dal giornalista Ilario D'Amato:
Promettono una guarigione certa al 98% da ogni tipo di malattia, cancro compreso. Come? Solo risolvendo i propri “conflitti”: il tumore al polmone è causato dalla paura di morire, quello ai testicoli dalla paura di non riuscire a procreare e così via.

A sbandierarlo sono gli adepti di Ryke Geerd Hamer, ex medico tedesco radiato dall’Ordine nel 1986 a causa dei tanti morti che ha lasciato dietro di sé.
Accusato di cattiva pratica medica ed omicidio (su di lui pesano almeno 140 morti in tutta Europa) attualmente è latitante in Norvegia perché imputato dal procuratore di Cottbus, in Germania, di istigamento all’odio razziale. Già, perché lui sostiene che la sua “Nuova Medicina”, che ha registrato con il nome di “Germanica”, verrebbe praticata da sempre dagli ebrei, che coscientemente la nasconderebbero ai non-ebrei per effettuare una sorta di rivincita sull’Olocausto. Il tutto spalleggiato, ovviamente, dalle case farmaceutiche.
Chi ha un tumore o patologie più o meno gravi, dunque, non deve assolutamente assumere farmaci o altro, ma deve solo scavare dentro di sé per trovare e risolvere il conflitto che ha scatenato la malattia (malattia che -per loro- è una preziosa risorsa, e non qualcosa di negativo). La questione della terapia in realtà è molto più complessa, perché il vero terapeuta dovrebbe essere il paziente stesso: e così se si guarisce le teorie di Hamer sono vere, se si muore è stata colpa del paziente che non è riuscito a risolvere il conflitto: e le teorie di Hamer ne escono ancora una volta come “vere” e “provate”.
Non presenta alcuna prova di quanto afferma, ed anzi rinnega il metodo scientifico. Non esiste un solo caso documentato in cui le sue teorie abbiano guarito qualche paziente, ma la rete è invasa da aneddoti di suoi adepti che si auto-diagnosticano ogni tipo di malattia per poi auto-proclamarsi guariti.
Queste, in estrema sintesi, le argomentazioni che ho raccolto e documentato nella mia lunga inchiesta, che ho voluto raccogliere su questo sito insieme alle dolorose testimonianze di persone morte dopo essersi affidate a tali teorie. Ognuno decida liberamente in che modo usare queste informazioni: quanto qui esposto è scrupolosamente documentato, a differenza di quanto accade per i tanti allettanti aneddoti sulla "Nuova Medicina Germanica" che infestano la rete. Io intendo dare un'informazione corretta, con parole semplici ma senza sacrificare i riferimenti a testi e documenti.

Poi, fate come volete, ma almeno fatelo coscientemente.

Alla prossima

martedì 16 agosto 2016

Le Piramidi a Chiomonte!

Giovedì 18, alle ore 18, ai Giardini Lewis di Chiomonte (TO), con Beppe Joannas faremo quattro chiacchere sul caso editoriale dell'anno... ma che dico dell'anno, del secolo... ma che dico del secolo, del millennio! (che dite, forse ho esagerato?)
Le piramidi le ha costruite Big Foot!

Vi aspetto!

giovedì 11 agosto 2016

Microsoft Office

Non tutti sanno che la suite Microsoft Office ha delle interessanti risorse di formazione disponibili in rete gratuitamente, a questo link.

Si scoprono anche opzioni decisamente carine, come quelle descritte in questo articolo.

Buona lettura...

lunedì 8 agosto 2016

Oche sapienti

Nel mare della rete si possono trovare tante cose. Molto spesso sono bit sprecati, ma fortunatamente ci sono pagine interessanti e ben scritte come Oggiscienza, che tante idee mi ha
dato per questa rubrica e per il mio libro

Su Oggiscienza potete leggere la divertente rubrica chiamata ‘Il parco delle bufale’, scritta da Oca Sapiens, al secolo Sylvie Coyaud, che con molta ironia ed una documentazione di ferro mette in evidenza le incongruenze e le stranezze di certe ‘ricerche’ che definire ‘alternative’ è di rigore.

Sylvie fa cronaca della ricerca scientifica su D-La Repubblica, Il Sole-24 Ore e Oggi Scienza, e cura anche un blog personale, http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/, che lei definisce la sua ‘palestra’.

Leggere la sua rubrica apre un mondo di riflessioni su situazioni che da un lato, grazie alla sua abilità di divulgatrice, fanno sorridere, e dall’altro fanno arrabbiare… 

Per esempio, l’articolo del 4 Agosto, La biopsicocibernetica dell’aureola, parla di un gruppo di studi, il Super Brain Research Group, specializzato in archeoacustica. Come si legge sul sito di questo gruppo, questa disciplina indaga sulle caratteristiche sonore di antiche strutture e i fenomeni naturali presenti negli antichi siti sacri che possono influenzare gli stati di coscienza in estasi mistica durante la preghiera o il canto in questi siti. Molto bene. Magari un giorno capisco cosa vuol dire…

Una cosa interessante che fanno è l’analisi dell'attività cerebrale utilizzando la fotografia nel campo dell’ultravioletto (UV) mediante una speciale fotocamera digitale da noi brevettata, progettata e costruita come prototipo, considerando che non avevo mai sentito che il cranio fosse trasparente ai raggi UV. Ma siccome il dispositivo si basa sul principio delle nuove scoperte in fisica quantistica in neurofisiologia, probabilmente loro sono molto più avanti dei miei amici fisici, che quando sentono la parola ‘quantistico’ abbinata a ‘neurofisiologia’, ‘medicina’ ed altre amenità del genere, solitamente scoppiano a ridere.

In ogni caso attendo con ansia la pubblicazione dei loro studi su riviste scientifiche referate, che sicuramente arriveranno presto.

Buone ferie!

Da http://www.alessandrianews.it/opinioni/oche-sapienti-137205.html

giovedì 4 agosto 2016

Statistiche

Qualche screenshot dalle statistiche di questo blog. Sembra che i russi lo apprezzino molto...

Buone ferie!

Per paese dall'apertura del blog

Per paese l'ultimo mese.

Post più lette da sempre. Il 2012 combinato vince!

Post dell'ultimo mese. Ovviamente, con tutto lo spam che ho fatto, l'ufficio marketing è in cima al mondo.

giovedì 21 luglio 2016

Altra spazzatura

Un altro paio di esempi di mail spazzatura (SPAM). In entrambi i casi ci sono chiari segnali di truffa...

La prima mi arriva da un indirizzo oliver(at)igor.com e si spaccia per TIM, e mi invita a scaricare IL fattura per un numero che mi chiedo da dove esca...
Ovviamente il link punta ad una pagina che con TIM non ha nulla a che fare.
 Nella seconda una certa Angela Wagner, mai sentita prima, mi ricorda una opportunità lavorativa mai richiesta e mi dice di cliccare per vedere il sistema... link che porta ad una sottopagina di un sito italiano di impianti elettrici, forse hackerato. 

mercoledì 20 luglio 2016

Applausi all'ordine dei medici!

Storica presa di posizione dell'ordine dei medici a favore dei vaccini.

In breve, un medico che sconsigli le vaccinazioni ai suoi assistiti (senza giustificato motivo) è passibile di RADIAZIONE dall'albo.

L'articolo di Repubblica con i dettagli a questo link.

domenica 17 luglio 2016

Bigfoot Giovedì 21 nel Giardino Segreto

Ebbene si, se Sabato 9 vi siete persi l'anteprima del mio libro, Giovedì 21 Luglio, alle ore 21, avrete la possibilità di rifarvi grazie agli incontri del Giardino Segreto organizzati da Patrizia Ferrando in quel di Arquata Scrivia (AL).

L'evento è aperto al pubblico e a ingresso gratuito, e si terrà nel giardino dietro Palazzo Spinola, oppure, in funzione delle condizioni meteo, nell'atrio del Comune.

Nel frattempo, potete ottenere la vostra copia seguendo le indicazioni di questo post.

Vi aspetto!

venerdì 15 luglio 2016

Terrorismo

Di solito non parlo di questi argomenti nel mio blog, non perché sia insensibile alle migliaia di morti causati dalla follia umana, bensì per la mia incapacità di capire e commentare degnamente queste
continue tragedie.


Non capisco, o meglio non VOGLIO capire, perché l'uomo, che dovrebbe essere un animale intelligente (come ho ottimisticamente scritto nel mio libro), debba voler odiare i propri simili al punto da uccidere.


Non VOGLIO capire perché una religione, un colore della pelle, una tribù, una inclinazione sessuale debbano essere ragioni per prendere un mitra e sparare sulla folla, oppure mettersi una cintura di C4 e farsi saltare in un autobus, oppure mutilare a colpi di machete persone indifese, oppure...


L'odio è inutile. Non serve. La comprensione e la tolleranza servono. Se invece di odiare ed insegnare ad odiare si spendessero quelle energie, quelle risorse a migliorare se stessi ed i propri simili... che bel posto sarebbe il mondo!


Invece, le statistiche parlano di decine di migliaia di morti ogni anno, 32.658 nel 2014, come si può leggere in questa pagina de Il sole 24 ore, ed a cui vi rimando se volete intristirvi con i dettagli, che mostrano anche che noi 'occidentali' siamo poco toccati da questa pazzia. Ma fino a quando?


Intanto, per ogni americano morto di terrorismo, 1000 sono i morti USA per sparatorie varie. Se non è follia questa...

lunedì 11 luglio 2016

Plin-Plon... Ufficio Marketing!

Ovviamente, avendo appena presentato il libro Sabato 9 luglio (e grazie ancora a chi è intervenuto), sono in piena campagna marketing...

Sicuramente tutti i miei lettori ne vorranno 200 o 300 copie da distribuire a parenti ed amici, e

soprattutto ai nemici, e quindi spero di fare cosa gradita segnalando le innumerevoli possibilità che avete per accaparrarvi le vostre copie...

Se abitate a Novi Ligure e zone limitrofe, potete andare direttamente in libreria. So di sicuro che Mondadori in Via Girardengo, Buone Letture in via Pietro Isola e la Cartoleria Smile in Viale Caduti di Nassiriya ne sono provviste, e spero anche le altre.

Potete chiedere alla vostra libreria di fiducia, specificando il titolo e l'editore EPOKE', e loro provvederanno a farvi arrivare il volume. Potete anche indicare il codice ISBN: 978-88-98452-23-1

Se vi rivolgete al sito dell'editore, potete anche chiedere (nelle note ordine) che la vostra copia, spedita gratuitamente a domicilio, sia autografata o con dedica.

Preferite il formato elettronico? Su Amazon, oltre a lasciare la vostra ovviamente entusiastica recensione, potete scaricare la versione Kindle, in modo da avere sempre con voi questo fondamentale testo...

Il formato ebook seguirà, probabilmente in autunno.

Altra opzione è attendere una delle prossime presentazioni, come quella del 21 Luglio, ore 21, ad Arquata o il 7 Settembre a Bosio, delle quali darò ovviamente notizia.

Last but not least... se per qualche motivo avete la sfortuna inaudita di dovermi incontrarmi in carne ed ossa, se mi avvisate per tempo posso consegnarvi qualche copia di persona.

Insomma, non avete scuse! In qualche modo questo libro DEVE essere nella vostra biblioteca!

Ciao!

sabato 9 luglio 2016

Antichi Astronauti

Giovedì 14 Luglio, ore 21Chiostro della Biblioteca Civica di Novi Ligure, via Marconi 66
INGRESSO LIBERO


Cosa succede quando si abbandona la strada della ricerca archeologica



Clicca per ingrandire
Questo incontro vuole dimostrare dove ci si può spingere con la fantasia, le errate interpretazioni e la selezione del materiale, quando viene abbandonata o addirittura rifiutata la ricerca archeologica accademica. Gli "spaziali della Valcamonica" , l'astronauta di Palenque, l'astronauta di Kiev sono
alcuni esempi di come ci si possa impoverire culturalmente quando si va alla ricerca ossessiva del mistero


Relatore: Giorgio Ferrari - Da oltre un decennio si interessa in modo critico di archeologia misteriosa. Partecipa come volontario ad alcuni scavi archeologici e presso un'associazione di archeologica locale aiutando a gestire l'apertura e i lavori di ricerca di un Museo Archeologico entrambe in stretto contatto con la Soprintendenza di riferimento. Compie diverse ricerche documentandosi: sulla pila di Baghdad, L'astronauta di Palenque, il rullo compressore a vapore del Perù preispanico, gli spaziali della Valcamonica e le statuette Dogu.

venerdì 8 luglio 2016

Cinture di castità e pubblicità…

Domani, Sabato 9 Luglio, alle 18, Massimo Polidoro, segretario del CICAP, sarà a Novi Ligure per presentare il suo ultimo libro, ‘Non guardare nell’abisso’, la seconda indagine thriller di Bruno Jordan.

Massimo, oltre ad essere un amico ed aver scritto la prefazione del mio libro, ‘Le piramidi le ha costruite BigFoot!’ , e che, casualmente, viene presentato sempre domani, alle 11, è uno dei massimi esperti di psicologia dell’insolito, ed autore di innumerevoli testi, che spaziano dello storio allo scientifico al thriller, senza dimenticare la letteratura per ragazzi.

Per presentarvi l’autore che domani avrete l’occasione di conoscere di persona, pubblico una ampia parte di un suo articolo sulle cinture di castità pubblicato su Query, la rivista del CICAP, alla cui pagina web vi rimando per il testo completo.


Per quanto riguarda il mio libro, fresco di stampa (le prime copie sono arrivate questa settimana), nasce dai quasi 9 anni di rubrica su Il Novese e su Alessandria news, e spero di essere riuscito a fare una specie di manuale, di facile lettura, per distinguere i miti dalla realtà ed aiutare i lettori a difendersi dagli spacciatori di bufale.

Alla prossima!


------------------------------------------

Un cavaliere medievale, dovendo andare in battaglia, mise la cintura di castità alla moglie. Ma siccome aveva paura di morire in guerra e non tornare, decise di affidarne la chiave al suo migliore amico, di cui si fidava ciecamente. Quindi partì, ma dopo solo un'ora di viaggio sentì un veloce galoppo alle sue spalle. Si fermò ed era il suo amico: «Fermati, fermati: mi hai dato la chiave sbagliata!»

Questa barzelletta, che ho sentito raccontare dallo storico Alessandro Barbero a proposito delle cinture di castità, oltre a far sorridere mette bene in evidenza l’incongruenza di uno strumento simile.
Secondo la tradizione l’uso delle cinture di castità, fasce metalliche flessibili in grado di coprire i genitali e poi chiuse con lucchetti, risalirebbe ai tempi delle Crociate, quando i cavalieri in partenza per il Santo Sepolcro volevano assicurarsi la fedeltà delle proprie mogli durante la loro assenza. Studi recenti, però, sembrano escludere che tali strumenti siano stati realmente utilizzati nel medioevo.

Innanzitutto, c’è un problema di igiene: anche se la classica cintura prevede piccole aperture per l’espletazione dei bisogni fisiologici, ferite, infezioni e di conseguenza morte sarebbero sopraggiunte in tempi molto rapidi. Inoltre, è plausibile che prima di partire i cavalieri si accoppiassero con le proprie mogli, magari con la speranza di trovare un bambino al loro ritorno. è evidente che la presenza di una cintura di ferro avrebbe impedito il parto. Senza contare l’obiezione più semplice: qualunque serratura medievale poteva essere aperta da un fabbro in pochi secondi.
Al di là di queste incongruenze logiche, però, a suggerire che quella delle cinture di castità medievali sia in realtà una leggenda c’è il fatto che non esistono autentiche cinture databili al medioevo.
(…)
Per trovare la prima citazione visuale di un oggetto che ricordi vagamente una cintura di castità dobbiamo aspettare il 1405 e un manoscritto, il Bellifortis di Konrad Kyeser, dedicato alla tecnologia militare dell’epoca. Il congegno qui disegnato, quasi un’armatura, è presentato come uno strumento imposto alle donne fiorentine dai mariti gelosi, ma i commenti di Kyeser sono ironici e probabilmente il disegno è stato realizzato sulla base di sentito dire e non copiando un oggetto autentico. Di certo non risulta nulla del genere nella Firenze del tempo.
Alcune incisioni del XVI secolo, tra cui una attribuita a Sebald Beham, raffigurano una donna che indossa una “cintura di castità”, chiusa da un lucchetto, in piedi tra due uomini mentre riceve e consegna denaro: l’interpretazione che ne è stata data è che si tratti di una prostituta in mezzo al cliente e al protettore, quest’ultimo disposto ad aprire il lucchetto solo al pagamento della prestazione. Anche se vera e non solo simbolica, dunque, la cintura rappresentava qui solo uno strumento professionale.

Falsi. Le prime cinture di castità a fare la loro comparsa sono quelle che finiscono nei musei intorno al 1840. Al Museo d’arte medievale di Cluny a Parigi, per esempio, fino a poco tempo fa si poteva ammirare una cintura che si diceva fosse appartenuta a Caterina de' Medici. Fu solo nel 1990 che i responsabili del Museo si accorsero che si trattava di un falso del XIX secolo. Anche un altro esemplare simile, esposto al British Museum di Londra e a lungo indicato come risalente al XVI secolo, è stato di recente datato alla metà dell’800 e tolto dalle esposizioni. Quasi tutti i musei che le conservavano e le attribuivano a epoca medievale, hanno oggi corretto i loro cataloghi per indicarne la fattura recente o l’origine fraudolenta.
(…)


Da http://www.alessandrianews.it/opinioni/cinture-castita-pubblicita-135796.html

giovedì 7 luglio 2016

Attenzione allo SPAM!

Come ho già scritto in altri post, la posta elettronica è un veicolo potente e rapido, ma anche pericoloso se usata senza le dovute precauzioni.

Purtroppo ci sono delinquenti che, con vari trucchi (l'eredità, la foto della ragazza, i soldi rimasti in deposito) cercano di carpire le nostre informazioni, e nel caso si caschi nella trappola, per disattenzione o per scarsa conoscenza dei sistemi informatici, le conseguenze possono essere dolorose.

Questo è un esempio di email truffa che fa leva sulla paura di avere il proprio conto (carta di credito, banca, posta o altro) attaccato da qualcuno.

Fortunatamente molti sistemi di posta includono un controllo che permette di identificare le mail truffa, e con l'uso di un buon antivirus aggiornato i rischi possono essere tenuti sotto controllo.

Io leggo quasi sempre le email dal sito web di Outlook, e questo, oltre ad cestinare molte email SPAM automaticamente, blocca anche quelle che lo potrebbero essere, e permette di vedere alcune informazioni chiave per capire se l'email è autentica oppure un tentativo di truffa.

Questo esempio è da una email ricevuta via Outlook, ma altri sistemi di posta (Gmail, Libero, Yahoo solo per fare qualche esempio) hanno opzioni simili.

Per prima cosa Outlook.com blocca i messaggi che possono essere SPAM. In questo caso io lo ho 'semi' sbloccato per vedere qualche informazione in più e scrivere questo post. Se il vostro sistema di posta vi mette un messaggio nella cartella SPAM, oppure lo blocca, oppure aggiunge 'SPAM' al titolo, considerate seriamente l'ipotesi che il sistema abbia ragione, quindi trattate il messaggio con molta cautela.

Un indirizzo email può essere 'nudo', oppure avere un nome associato. Molti sistemi di posta mostrano (o possono mostrare) nome ed indirizzo. Outlook.com lo fa in automatico per tutti gli indirizzi che non sono già conosciuti al ricevente, o quando ci sono discrepanze tra nome ed indirizzo.
In questo caso la mail si 'presenta' come CartaSI Italia, mentre l'indirizzo è di un certo Andrew di Fatguys.ca... Già questo basterebbe per cestinarla.

Seconda cosa, NESSUNA carta di credito o banca vi mette un link da cliccare per accedere ai vostri dati. Vi dicono semmai di collegarvi. Molti sistemi, inoltre, permettono di verificare il link prima di cliccarci sopra. Per esempio, in Outlook.com basta passare il mouse su un link (dopo aver sbloccato la mail se bloccata) per vedere a che indirizzo porterebbe. Se un link di una mail che pretende di essere della vostra banca punta ad un indirizzo che non c'entra niente... truffa!

Questo è un esempio di link VALIDO. La mail era una notifica dal blog 'Allegra Bottega'
Terza cosa, nel caso specifico perché devo fare un 'aggiornamento di sicurezza' per 'verificare la mia identità'? La richiesta puzza, e molto...

E per finire, spesso questi messaggi truffa sono sgrammaticati. Questo è abbastanza corretto, ma 'l'integrità della clienti' lo smaschera...

Come sempre, basta un minimo di attenzione e le truffe si possono evitare... almeno la maggior parte!



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...