giovedì 14 settembre 2017

Autocertificazioni per le vaccinazioni obbligatorie

Quanto segue è valido per la Regione Piemonte, e per la Provincia di Alessandria in particolare, ma il concetto (con le varianti del caso) è valido a livello nazionale.
Secondo la recente normativa, i bambini nati dal 2012 al 2017 non in regola con le vaccinazioni obbligatorie non possono essere ammessi alle scuole dell’infanzia (asili nido e scuole materne), mentre i ragazzi da 6 a 16 anni (nati dal 2001 al 2011) non vaccinati, possono frequentare la scuola dell’obbligo, ma i genitori o i tutori legali sono passibili di sanzioni pecuniarie.
Sono obbligatori per i bambini e i ragazzi da 0 a 16 anni i seguenti vaccini:
  • per i nati dal 2001 al 2016: antipoliomielitica, antidifterica, antitetanica, antipertossica, antiepatite B, anti HIB, antimorbillo, antiparotite, antirosolia;
  • per i nati nel 2017: tutte quelle menzionate, e l’antivaricella.
Chi riceve la lettera dell’ASL AL dovrà presentarsi nella data, nell’orario e nel luogo specificato per eseguire le vaccinazioni mancanti; qualora l’appuntamento coincida con una data successiva all’inizio delle lezioni, dovrà essere compilata la dichiarazione di intenti presente su una delle due copie della convocazione e consegnata alla Scuola entro il 10 settembre (per i bambini che frequentano l'asilo nido e la scuola materna) ed entro il 31 ottobre (per i bambini e ragazzi che frequentano tutte le altre scuole). Tale dichiarazione sarà sufficiente a testimoniare la volontà dei genitori di aderire all’invito dell’ASL.
Chi non riceve alcuna comunicazione dall’ASL AL entro il 31 agosto 2017, (cioè i bambini in regola col calendario vaccinale) dovrà compilare l’autocertificazione sul modulo reperibile sul sito http://www.aslal.it/obbligo-vaccinale-in-arrivo-le-lettere-dinvito e consegnarla alla Scuola entro il 10 settembre prossimo.
Entrambe le autocertificazioni sono documenti idonei per l’ammissione a scuola.
Pertanto NON SARA’ NECESSARIO RICHIEDERE ALLE SEDI VACCINALI ALCUN CERTIFICATO DI VACCINAZIONE.
Sarà cura dell’ASL la puntuale verifica delle autodichiarazioni.
Ecco un esempio di modello di autocertificazione:
-----------------------------------------------------------------------------
AUTOCERTIFICAZIONE
(Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445)
Il/La sottoscritto/a .......................………………………………………………………………………….
Nato/a a ………………………………………................................... il ……………………………………
Residente a ……………………………………… Via ……………………………………………...N° ………
ASL di appartenenza…………………………………..
Consapevole delle responsabilità penali dovute a false dichiarazioni,
DICHIARA
di non aver ricevuto convocazione dalla ASL come previsto dalla disposizione regionale n.15657/A14000 del 18.07.2017,
e che il proprio figlio/a…………………………………………………………………………………………..
è in regola con il programma vaccinale vigente.
Luogo e data………………………………………………
In fede
………………………………………………………………………….
(allegare fotocopia di un documento di identità del dichiarante)

Nessun commento: