Translate

venerdì 3 settembre 2010

Sakineh Mohammadi Ashtiani


Io non so che cosa questa donna abbia fatto di cosi' terribile. Da quanto capisco, alla peggio ha avuto quello che da noi si chiama 'scappatella'.

Eppure, questo e' sufficiente per una condanna a morte, per lapidazione. Seppellita fino al collo, bersagliata da pietre 'non troppo grosse ne troppo piccole'. In modo che soffra a lungo.

Io sono dalla sua parte. La sua morte, che sia per lapidazione o altro, e' una pena spropositata per una 'colpa' che, se fosse uomo, per quella 'cultura' avrebbe ben altro 'peso'.

Purtroppo questo post non servira' a nulla, ma voglio comunque che si sappia che per me uomo e donna hanno stessi diritti e stessi doveri, e che uccidere Sakineh e' una barbarie.

Siamo tutti Sakineh. Viva Sakineh.

Nessun commento:

Cookies Google Analitycs

Questo blog usa i cookie standard di Google per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il traffico. Questi cookie vengono usati da Google per fornire informazioni sul modo in cui utilizzi questo blog alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media partner di Google. Io personalmente utilizzo esclusivamente i rapporti standard di Google per il conteggio delle visite al blog, e NON utilizzo Google AdSense. Visualizza dettagli